neve

domenica 22 dicembre 2013

Birthday Blog Games 2013/2014

Buonasera a tutti,
oggi sono qui, dopo giorni di silenzio, per invitarvi a partecipare ad una serie di giochi che si terranno sul blog a Gennaio in occasione del 4° compleanno del blog!!!

E quindi eccomi qui con grande orgoglio pronta ad annunciarvi che sul blog Romance e non solo si terranno i....

BIRTHDAY BLOG GAMES 2013/2014



In teoria nel titolo avrei dovuto mettere solo 2014, ma dato che apro le iscrizioni alla fine di quest'anno mi sembrava giusto mettere anche il 2013 ;)

E ora vediamo un po' come si svolgeranno i giochi e il regolamento che i partecipanti dovranno seguire...

Per questa volta ho deciso di creare un tipo diverso di evento... non potrete iscrivervi quando vorrete, ma avrete un limite di tempo per aderire ai giochi a partire da oggi.

Iscrizioni aperte ai giochi a partire dal 23/12/2013 fino al 06/01/2014 compresi! Il 07/01/2014 verrà pubblicato il post con i nomi dei partecipanti.

REGOLAMENTO!

STEP OBBLIGATORI



- I partecipanti dovranno essere iscritti al blog come lettori fissi e pubblici! Se non vedremo il vostro account tra i lettori non potremo accettarvi!!

- Le risposte ai vari giochi dovranno essere inviati alla mail del blog romance.e.non.solo@gmail.com con l'oggetto "Soluzione X gioco" (X sta per il numero del gioco al quale risponderete...);

- Ad ogni mail che ci invierete dovrete scriverci il nick con cui siete iscritti;

- Dovrete commentare i vari post dei giochi ai quali parteciperete... basta anche solo un commento tipo "mail inviata".

STEP FACOLTATIVI

- Diventare fan della pagina facebook del blog;

- Condividere il link del post sui vari social network.

Voglio subito avvisarvi! Non avrete punti in più se farete anche gli step facoltativi! è una cosa che ci sembra giusto da dire... Gli step facoltativi sono per rendere voi più informati sul lavoro del blog tramite facebook e far conoscere l'evento ai vostri amici attraverso le vostre condivisioni.

Passiamo ora al...

PROGRAMMA DEI GIOCHI

23/12/2013: Apertura iscrizione ai giochi;

06/01/2014: Ultimo giorno utile per iscriversi;

07/01/2014: Pubblicazione dei nomi dei partecipanti;

08/01/2014: Pubblicazione del primo gioco (potrete rispondere al gioco dal 08/01/2014 fino alla mezzanotte del 10/01/2014);

11/01/2014: Pubblicazione dei nomi dei partecipanti che hanno passato il turno;

12/01/2014: Pubblicazione del secondo gioco (potrete rispondere al gioco dal 12/01/2014 fino alla mezzanotte del 14/01/2014);

15/01/2014: Pubblicazione dei nomi dei partecipanti che hanno passato il turno;

17/01/2014: Pubblicazione del terzo gioco (potrete rispondere al gioco dal 17/01/2014 fino alla mezzanotte del 19/01/2014);

20/01/2014: Pubblicazione dei nomi dei partecipanti che hanno passato il turno;

21/01/2014: Pubblicazione del quarto gioco (potrete rispondere al gioco dal 21/01/2014 fino alla mezzanotte del 23/01/2014);

24/01/2014: Pubblicazione dei nomi dei partecipanti che hanno passato il turno;

L'ultimo post per il compleanno è ancora da definire dato che dovremo vedere quanti partecipanti saranno ancora in gara e quindi se servirà, o meno, un'estrazione a sorpresa...

Per quanto riguarda i premi posso dirvi che alcune case editrici hanno offerto dei romanzi da mettere in palio... non sono vecchie uscite, tranne in un caso, ma di romanzi in uscita a Gennaio!

Non mi resta che augurarvi delle buone feste a tutti voi, invitarvi a partecipare quanti più possibile e perchè no... invitare qualche amico a partecipare con voi ;) Vi assicuro che i giochi sono semplici xD dopotutto li ho fatti io =P

A presto




giovedì 19 dicembre 2013

Recensione: Cursed. I segreti delle sorelle Cahill

Cursed. I segreti delle sorelle Cahill



Casa editrice: Sperling & Kupfer
Pagine: 336
Prezzo:17,60 €
Data di pubblicazione: Ottobre 2013

Trama:
New England, fine Ottocento. Cate Cahill è sempre innamoratissima di Finn, il ragazzo che ha conosciuto frequentando la misteriosa libreria dove ha scoperto il Libro proibito con la profezia su di lei e sulle sue sorelle. Cate, Maura e Tess sono streghe, una di loro, con i suoi poteri, potrà cambiare il corso della Storia, ma una di loro è destinata a morire prima della fine del secolo. Cate, che ha promesso alla madre di vegliare sulle sorelle, vive la rivelazione della profezia come un incubo. Ne è ossessionata. Ama troppo le sue sorelle e cerca di frenare la loro autonomia. Nella famiglia Cahill si scatena una guerra e Cate per salvare tutti rischia di perdere l’amore della sua vita. I libri della Spotswood sono tradotti in Francia, Germania, Spagna, Russia, Israele, Svezia e, per quanto siano diverse tra loro le culture e il folklore dei paesi in cui vengono letti, ovunque attraggono e intrattengono le giovani aspiranti streghe del nuovo millennio. 

La mia recensione:

Cursed è il secondo capitolo della saga fantasy ucronica sulle streghe di Jessica Spotswood.

Se il primo volume mi era piaciuto devo ammettere di aver completamente adorato Cursed.

Infatti non solo la trama ma anche lo stile dell'autrice è maturato nettamente e questo mi ha colpito molto perchè di solito, i capitoli intermedi di una saga rappresentano sempre un collegamento tra l'inizio e la fine e tendono ad essere mediocri mentre la Spotswood ha dato una marcia in più alla sua storia rendendola indimenticabile.

Il romanzo riprende pochi mesi dopo le vicende del primo ed è ambientato interamente a New London, una citta molto più grande del piccolo paesino dove sono cresciute le sorelle Cahil e che faceva da sfondo a “Wiched”, il primo libro.

Cate ormai è diventata una Sorella a tutti gli effetti e la seguiremo nella sua quotidianità.


Quotidianità che verrà ben presto stravolta dagli eventi.
Invidia e gelosia si scateneranno all'interno della Sorellanza e tra le sorelle Cahil stesse.

Cate ritroverà il suo Finn, ora fratello Belastra e insieme combatteranno contro i Fratelli.

Non vi svelerò altro riguardo la trama perchè in Cursed troverete svolte decisive e molti colpi di scena per cui non voglio rovinarvi la lettura.

Vi dico soltanto che finalmente verrà rivelato chi sarà la sorella più potente di cui parla la profezia.

In questo secondo romanzo l'ambientazione ucronica si fa sentire decisamente di più e l'autrice è stata veramente abile nel ricostruire New London in ogni dettaglio.

Molti tasselli riguardo la storia delle streghe verranno forniti al lettore e quando si è immersi nella lettura la storia è così veritiera da dimenticare che è tutta un'invenzione dell'autrice.

Ciò che spicca è l'importanza delle donne nella società, la cui ascesa al potere viene prepotentemente contrastata dai Fratelli e questi ultimi, per paura dell'intelligenza delle donne, proibiscono addirittura la loro istruzione.

Spettacolari, realistici e spregevoli i roghi di libri che non possono non ricordare i fatti tristemente accaduti nella realtà.

E' proprio questo il punto forte di questa trilogia secondo me, la sua ambientazione, l'abilità dell'autrice di reinterpretare, reinventare il passato dandogli però un anima reale.

La scrittura di Jessica Spotswood è molto curata e ci accompagna pagina dopo pagina al finale senza staccare gli occhi dal libro.

Il finale vi lascerà senza fiato, con il cuore in gola in attesa dell'ultimo e imperdibile libro che vedrà la pubblicazione nel 2014.

La caratterizzazione dei personaggi è ottima.
Sia i principali che i secondari sono descritti molto bene, tutto è curato e niente è lasciato al caso.

Come la storia anche la sua protagonista è maturata.

Cate diventerà di giorno in giorno sempre più potente e sicura dei suoi poteri e se nel primo volume avevamo avuto un accenno alla magia, in questo secondo la vedremo scatenarsi nelle sue forme più potenti.

Un libro che lascia il segno, una lettura interessante, misteriosa, adrenalinica che non potete lasciavi sfuggire!!

  e mezza!

A presto!!





martedì 17 dicembre 2013

Recensione:La custode degli spiriti di Melissa Marr

Buonasera a tutti!!
Eccomi qui con una recensione ad un libro molto particolare, dalle atmosfere gotiche....

La custode degli spiriti di Melissa Marr

Casa editrice: Fazi Editore
Pagine: 365
Prezzo: 9,90 euro
Data di pubblicazione: Novembre 2013
ISBN:9788864115610

Trama:
Claysville è una piccola città di nessuna importanza. Rebecca è cresciuta qui, insieme alla nonna e da quando ha lasciato questo luogo noioso e familiare sono passati dieci anni. Ora la nonna è morta e Beck ritorna. Per scoprire che Claysville non è semplicemente quella piccola città sonnolenta che ricorda. Lì il mondo dei vivi e quello dei morti sono pericolosamente collegati; al di sotto della città si trova una terra ombrosa e senza legge. Tra i due mondi: esiste un patto: se i morti non vengono trattati con cura, torneranno indietro per saziarsi con cibo, bevande e storie della terra dei vivi. Ed è Beek l’unica persona che sa cosa va fatto, perché la soluzione è nel segreto che custodisce. 

La mia recensione

La custode degli spiriti” di Melissa Marr è il primo volume di una nuova saga adult.

Avendo amato questa autrice per la sua prima saga dedicata alle fate non potevo perdermi questa sua nuova pubblicazione e devo ammettere di esserne rimasta abbastanza soddisfatta.

Il romanzo per quanto appartenga ad una saga ha un finale ben delineato che non lascia troppe domande in sospeso.

Ciò che mi ha colpito è stata l'originalità del tema trattato, niente vampiri, fate o sirene ma con la Marr esplorerete il mondo dell'Aldilà.

La protagonista infatti erediterà dalla nonna il suo potere di custode degli spiriti.
Il libro inizia appunto con la morte di Maylene, la nonna di Rebekkah, e la ragazza sarà costretta a tornare nel paesino da cui ha cercato sempre di allontanarsi, Claysville.

Strani omicidi accadranno in questo piccolo paese e Rebekkah sarà aiutata dal suo migliore amico di sempre, Byron a scoprire la verità ed intraprendere il suo destino.

Nel corso della lettura scopriremo che i rapporti tra Bek e Byron sono tutt'altro d'amicizia ma il loro sembra un amore impossibile quanto predestinato.
Scopriremo tante verità che ruotano attorno alla famiglia di Rebekkah e alla città intera.
Tutti nel romanzo hanno un ruolo ben preciso, anche i personaggi non vengono approfonditi per chi sono in realtà ma per chi rappresentano, e così abbiamo il capo della polizia, il sacerdote, l'impresario funebre, Byron appunto e la custode degli spiriti.

Non troverete descrizioni dettagliate sull'aspetto fisico dei personaggi né sulle loro vite, e questo soprattutto all'inizio mi ha lasciata un po' perplessa ma poi ho capito che è proprio intenzione dell'autrice definire molto bene i ruoli di ogni personaggio, ruolo che si tramanderà di generazione in generazione, tralasciando il suo vissuto.

E' come se il lettore si trovasse coinvolto nella lettura e possa interagire con i personaggi immaginandoli come meglio crede, ovviamente questa caratteristica potrà piacere come non piacere, io l'ho apprezzata ma non totalmente perchè non sono riuscita a provare empatia con nessuno di loro.

L'intreccio è molto complesso,soprattutto all'inizio, ben costruito e dopo aver preso confidenza con i vari nomi e nomignoli dei vari personaggi la lettura scorre fluida fino alla fine.
Il mondo creato da Melissa Marr è molto interessante e ben fatto.
Il Mondo sotterraneo poi è reso particolarmente accativante rendendo perfettamente l'idea di come il suo aspetto cambi a seconda dei diversi personaggi.
E così attraverso gli occhi di rebekkah scopriremo un mondo affascinante, variopinto e senza tempo che attrae irresistibilmente mentre tutto questo per Byron non è che un posto pericoloso, senza sfumature e in bianco e nero.

Un libro veramente interessante!

 e mezza!


L'autrice:
Melissa Marr È nata nel 1972. Autrice della serie young adult Wicked Lovely, pubblicata interamente da Fazi Editore, vive vicino a Washington D.C. Questo è il suo primo romanzo per lettori adulti. 

A presto!



venerdì 6 dicembre 2013

Recensione:Ciak si danza di Aurora Marsotto

Ciak si danza di Aurora Marsotto

Casa Editrice: Piemme
Collana: Il Battello a Vapore
Pagine:230
Prezzo: 16,80€
Data di pubblicazione: Novembre 2013
ISBN: 978-8856630107

Trama:
I ragazzi della Scuola del Teatro sono stati scelti come giurati del Musical Film Festival che si terrà in città e, per prepararsi adeguatamente, assisteranno con i loro insegnanti a un ciclo di proiezioni dei migliori film sulla danza. Da "Cantando sotto la pioggia" a "Step Up", da "Mary Poppins" a "Billy Elliot": le più belle e mitiche pellicole musicali li aspettano! 

La mia recensione:

Ciak si danza è un libro della serie “Scuola di danza” di Aurora Marsotto della collana “Il Battello a vapore” e destinato quindi ad un pubblico moto giovane (a partire dai 9 anni).

Considerare questo libro un romanzo esclusivo per bambini però sarebbe riduttivo, trovo infatti che la sua lettura sia consigliata anche agli adulti ed ai ragazzi appassionati di danza e cinema.

Sono stata piacevolmente sorpresa nel constatare le numerosi informazioni che vengono date nel libro circa i vari film citati e di come il linguaggio non sia infantile ma semplicemente chiaro e lineare in modo da rendere la lettura facile e scorrevole per un bambino quanto interessante e piacevole per un adulto.

La storia prende avvio con i ragazzi della Scuola del Teatro che vengono trascinati in una bellissima avventura.

Nella loro città infatti si terrà un Music Film Festival e gli alunni della Scuola del Teatro sono stati chiamati a partecipare come giuria all'evento.

Tra i ragazzi si scatenerà un ondata di euforia grazie alla piacevole novità ma anche i loro insegnanti saranno coinvolti e il loro rapporto con gli alunni si farà molto più amichevole e confidenziale.

Il corpo degli insegnanti infatti deciderà di coinvolgere i ragazzi in una rassegna cinematografica che ripercorrerà la storia dei Musical trasmessi al cinema in modo da farli arrivare preparati al momento del loro debutto come giuria.

Inizierà così un'avventura che porterà i protagonisti della storia e i loro lettori nel mondo del cinema e della danza.

Si inizierà con Cappello a cilindro proiettato in bianco e nero per arrivare al moderno Step Up passando per Mary Poppins, Sette spose per sette fratelli, Billy Elliot e tanti altri.

In più per ogni film si analizzeranno i diversi tipi di danza ballati dai protagonisti e anche gli allievi della Scuola del teatro potranno frequentare lezioni alternative di danza e musica come tip tap e hip hop.

Un libro che mi ha veramente coinvolto, una piccola enciclopedia dei film musicali che non smette di stupire per la sua originalità e per gli argomenti interessanti che vengono approfonditi.

Il romanzo è accompagnato da bellissime illustrazioni che aiutano i bambini ad immaginarsi i protagonisti della storia che stanno leggendo.

Un libro curato nel linguaggio, nella struttura e nella costruzione della storia.
Un bellissimo regalo di Natale per i più piccoli ma anche per noi più grandi una lettura interessante e piacevole.

Consigliato!!!!


Qui potete trovare tutti i titoli della serie:

L'autrice:Giornalista e architetto milanese ha lavorato nel design e nell’editoria. Ha collaborato a numerose testate giornalistiche italiane e straniere, tra esse Radio 24, Corriere della Sera on line, Vogue, Class, Milleiedee(10 anni di rubrica), Bella, La Danse, Danza e Danza, e i quotidiani: Il giornale 1984-1987, Il Sole 24 ore 1984-2001. Per esso ha creato e curato le rubriche Grandi e Piccini di critica letteraria per l’infanzia e Balletto di critica di danza. Dal 2002 è critico di danza per Il Domenicale, per la stessa testata dal 2005 ha ripreso ad occuparsi di letteratura per l’infanzia. Collabora con l’Istituto Italiano di Cultura a Berlino per il quale ha creato e realizzato nel 2006 il Concorso “Inventa tu un finale”, dedicato ai bambini berlinesi, delle classi IV,V,VI della Scuola Europea. Collabora con il Festival Internazionale Dreamtime come responsabile delle relazioni artistiche (seconda edizione Teatro Arcimboldi e Teatro Litta Milano, luglio 2007) Membro della Commissione consultiva di Danza (1999-2003) del Ministero per i Beni e le Attività Cuturali. Membro della Commissione Cultura 2000 a Bruxelles. Membro della Commissione esame di Licenza Scuola di Ballo Teatro San Carlo di Napoli Ambasciatore e portavoce di WDA Europe, World Danse Alliance Europe, sotto l’egida e in cooperazione con IDC/ITI UNESCO Numerose le pubblicazioni di saggi per riviste letterarie come L’Esopo, per i Teatri d’Opera e di Balletto italiani e stranieri come il Teatro dell’Opera di Montecarlo (volume Cendrillon) e libri per ragazzi e adolescenti.

A presto!!!




mercoledì 4 dicembre 2013

Recensione: "La locanda di Rose Harbor" di Debbie Macomber

La locanda di Rose Harbor di DEBBIE MACOMBER
Benvenuti a Cedar Cove, luogo dell’anima con vista sull’oceano

Casa Editrice: Sonzogno
Pagine: 256
Prezzo: 16,00
Isbn: 978-88-454-2563-9
Data di pubblicazione: Novembre 2013

Trama:


Dopo la perdita del marito, soldato dell’esercito americano, Jo Marie Rose, senza dare ascolto a chi le consiglia prudenza, decide di lasciare
il lavoro sicuro alla Columbia Bank e di trasferirsi lontano dalla grande città.
Un annuncio, scovato su internet, attira la sua attenzione: è in vendita una pittoresca locanda a Cedar Cove, paesino affacciato sull’Oceano
Pacifico. Con vista sul faro che svetta dal porticciolo naturale, quel luogo è perfetto per ritrovare l’equilibrio che Jo Marie teme di avere smarrito. Stabilitasi in questa oasi di apparente tranquillità, immersa in un paesaggio incantevole, accarezzata da brezze salmastre, la giovane donna sente subito
la sferzata di una nuova energia. Così si mette al lavoro per trasformare la graziosa locanda in un alberghetto, dove dedicarsi con calore all’accoglienza dei clienti e continuare a svolgere le attività predilette: il bricolage, l’arredamento, i lunghi lavori a maglia.
È proprio vero che la vita, per quanto provata dalla sofferenza, può sempre ricominciare.
Quando accoglierà i suoi primi ospiti, infatti, Jo Marie realizzerà con stupore quante sorprese si nascondono tra quelle mura. La vita di ciascuno di loro è un universo al tempo stesso meraviglioso e travagliato: c’è chi cerca l’amore, chi il perdono e chi vuole ritrovare se stesso.
Il B&B Rose Harbor - così Jo Marie chiama la sua locanda - diverrà, per volontà e decisione della sua amabile proprietaria, un luogo dove nessuno che desideri aprire il proprio cuore rimarrà inascoltato.

La mia recensione:

La locanda di Rose Harbor di Debbie Macomber è un romanzo che ho apprezzato moltissimo.

Un romanzo che ti scalda il cuore come un dolce abbraccio, senso di rinascita, perdono e redenzione sono i temi portanti della trama.

Lo stile dell'autrice mi è piaciuto particolarmente perchè è riuscita a narrare una storia semplice dai temi profondi senza mai cadere nel noioso ma trasudando in ogni pagina un senso di serenità e positività che al giorno d'oggi almeno nei libri è necessario trovare.

Molto suggestiva l'ambientazione, infatti il romanzo è ambientato a Cedar Cove, una piccola cittadina marina sulla costa del Pacifico che spicca per i suoi luoghi romantici e familiari.

Un'invenzione dell'autrice, un luogo magico, sede della sua fantasia dove ambientare più di un suo romanzo.

La storia prende avvio con la presentazione di Jo Marie Rose, una donna giovane che ha perso prematuramente il marito Paul in guerra e non riuscendo a vivere più come prima decide di dare una svolta decisiva alla sua quotidianità.

Lascia la sua carriera nella finanza e acquista un Bed & Breakfast a Cedar Cove.
Subito dopo il suo arrivo nella nuova dimora conosceremo i suoi due primi clienti,Abby e Josh, e li seguiremo nelle loro vicende.

Tutti e tre i personaggi principali del romanzo hanno in comune una questione in sospeso con la morte di una persona cara e la loro permanenza nella locanda di Rose Harbor li aiuterà ad affrontarla.
Seguiremo lo sbocciare dei sentimenti, il coraggio di affrontare i problemi senza fuggire, il saper perdonare, tutto in un turbinio di aventi che copriranno all'incirca 4 giorni.
Una lettura che coinvolge e trascina il lettore fino all'ultima pagina.

Sono contenta di sapere che seppur il libro può dichiararsi autoconclusivo in realtà l'autrice ci regalerà altre vicende ambientate nella nostra locanda e quindi non vedo l'ora di poter reincontrare la dolce proprietaria e il piccolo cagnolino Rover di cui scoprirete solo leggendo ma al quale non potrete non affezionarvi.

Un romanzo perfetto da leggere in questo periodo prefestivo, accoccolati sul divano al riparo dal gelido inverno.

Una lettura consigliata!

  

A presto!!


Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?