neve

mercoledì 4 dicembre 2013

Recensione: "La locanda di Rose Harbor" di Debbie Macomber

La locanda di Rose Harbor di DEBBIE MACOMBER
Benvenuti a Cedar Cove, luogo dell’anima con vista sull’oceano

Casa Editrice: Sonzogno
Pagine: 256
Prezzo: 16,00
Isbn: 978-88-454-2563-9
Data di pubblicazione: Novembre 2013

Trama:


Dopo la perdita del marito, soldato dell’esercito americano, Jo Marie Rose, senza dare ascolto a chi le consiglia prudenza, decide di lasciare
il lavoro sicuro alla Columbia Bank e di trasferirsi lontano dalla grande città.
Un annuncio, scovato su internet, attira la sua attenzione: è in vendita una pittoresca locanda a Cedar Cove, paesino affacciato sull’Oceano
Pacifico. Con vista sul faro che svetta dal porticciolo naturale, quel luogo è perfetto per ritrovare l’equilibrio che Jo Marie teme di avere smarrito. Stabilitasi in questa oasi di apparente tranquillità, immersa in un paesaggio incantevole, accarezzata da brezze salmastre, la giovane donna sente subito
la sferzata di una nuova energia. Così si mette al lavoro per trasformare la graziosa locanda in un alberghetto, dove dedicarsi con calore all’accoglienza dei clienti e continuare a svolgere le attività predilette: il bricolage, l’arredamento, i lunghi lavori a maglia.
È proprio vero che la vita, per quanto provata dalla sofferenza, può sempre ricominciare.
Quando accoglierà i suoi primi ospiti, infatti, Jo Marie realizzerà con stupore quante sorprese si nascondono tra quelle mura. La vita di ciascuno di loro è un universo al tempo stesso meraviglioso e travagliato: c’è chi cerca l’amore, chi il perdono e chi vuole ritrovare se stesso.
Il B&B Rose Harbor - così Jo Marie chiama la sua locanda - diverrà, per volontà e decisione della sua amabile proprietaria, un luogo dove nessuno che desideri aprire il proprio cuore rimarrà inascoltato.

La mia recensione:

La locanda di Rose Harbor di Debbie Macomber è un romanzo che ho apprezzato moltissimo.

Un romanzo che ti scalda il cuore come un dolce abbraccio, senso di rinascita, perdono e redenzione sono i temi portanti della trama.

Lo stile dell'autrice mi è piaciuto particolarmente perchè è riuscita a narrare una storia semplice dai temi profondi senza mai cadere nel noioso ma trasudando in ogni pagina un senso di serenità e positività che al giorno d'oggi almeno nei libri è necessario trovare.

Molto suggestiva l'ambientazione, infatti il romanzo è ambientato a Cedar Cove, una piccola cittadina marina sulla costa del Pacifico che spicca per i suoi luoghi romantici e familiari.

Un'invenzione dell'autrice, un luogo magico, sede della sua fantasia dove ambientare più di un suo romanzo.

La storia prende avvio con la presentazione di Jo Marie Rose, una donna giovane che ha perso prematuramente il marito Paul in guerra e non riuscendo a vivere più come prima decide di dare una svolta decisiva alla sua quotidianità.

Lascia la sua carriera nella finanza e acquista un Bed & Breakfast a Cedar Cove.
Subito dopo il suo arrivo nella nuova dimora conosceremo i suoi due primi clienti,Abby e Josh, e li seguiremo nelle loro vicende.

Tutti e tre i personaggi principali del romanzo hanno in comune una questione in sospeso con la morte di una persona cara e la loro permanenza nella locanda di Rose Harbor li aiuterà ad affrontarla.
Seguiremo lo sbocciare dei sentimenti, il coraggio di affrontare i problemi senza fuggire, il saper perdonare, tutto in un turbinio di aventi che copriranno all'incirca 4 giorni.
Una lettura che coinvolge e trascina il lettore fino all'ultima pagina.

Sono contenta di sapere che seppur il libro può dichiararsi autoconclusivo in realtà l'autrice ci regalerà altre vicende ambientate nella nostra locanda e quindi non vedo l'ora di poter reincontrare la dolce proprietaria e il piccolo cagnolino Rover di cui scoprirete solo leggendo ma al quale non potrete non affezionarvi.

Un romanzo perfetto da leggere in questo periodo prefestivo, accoccolati sul divano al riparo dal gelido inverno.

Una lettura consigliata!

  

A presto!!


Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?