neve

venerdì 13 maggio 2016

Recensione "Mess" di Ilaria Soragni

Buongiorno a tutti,
so di avere molte recensioni in arretrato di pubblicare prima di questa, ma devo ammettere che mi ha molto colpito come lettura e voglio parlarvene subito =D Mi perdonate?? =P

MESS di Ilaria Soragni

Casa Editrice: Leggereditore
Pagine: 296
Prezzo: 14,90€ (cartaceo) / 4,99€(ebook)
Data di pubblicazione: 31/03/2016
Codice ISBN: 9788865087114

Trama:
Maryland, USA. Mavis, diciotto anni, viene rinchiusa in riformatorio, accusata di aggressione. È internata nell'ala Nord della struttura, dove sono reclusi i ragazzi condannati per reati minori. Indossano delle tute verdi, unico colore in un mare di bianco, così monotono da stordirla. Anche a Mavis ne viene fatta indossare una, e le vengono illustrate le regole del luogo. La prima è “non avvicinarsi alla stanza 105”. Diversa dalle altre, in quella cella è rinchiuso un ragazzo di cui nessuno sembra voler parlare. Mavis sa solo che indossa una tuta arancione e che non dovrebbe trovarsi lì, bensì nell'ala Est, riservata a chi ha commesso crimini gravi. Il suo nome non viene mai pronunciato, gli altri ragazzi si limitano a chiamarlo 105, sussurrando piano. Da subito incuriosita, Mavis infrange la prima regola, facendo di tutto per entrare in contatto con lui. Poco alla volta riesce ad avvicinarsi, a scoprire il suo nome, Niall, e a violare il suo silenzio impenetrabile. Fra Mavis e Niall nasce un rapporto sincero, empatico, che se da una parte darà a Mavis la forza di non crollare, dall'altra la travolgerà, preda di sentimenti prima sconosciuti in nome dei quali metterà a rischio la sua stessa vita…

La mia recensione:

Fin dal primo momento che ho letto la trama di questo romanzo ho sentito un bisogno fortissimo di averlo tra le mani per scoprire cosa poteva nascere da una premessa interessante come questa!

Devo ammettere di essere rimasta molto colpita dalla bellezza di questo romanzo, specialmente dopo aver scoperto che era una delle ennesime storie nate su Wattpad... sono piuttosto diffidente di romanzi pubblicati prendendo le storie da queste piattaforme... non so... sono abituata a leggere storie inventate sulla base di serie esistenti o storie completamente inventate, ma le vedo solo come adatte per quel genere di siti di fanfiction e non per romanzi veri e propri...

Con questo, però, devo dire di aver trovato la classica eccezione che conferma la regola... Ma procediamo con calma...

Questo romanzo racconta la storia di Mavis, una ragazza rinchiusa in un riformatorio accusata di aggressione di un ragazzo e internata nell'ala Nord dove vengono rinchiusi i ragazzi che hanno commesso i reati "più leggeri". Si distinguono anche dal colore della casacca, verde a differenza di quelle arancio che contraddistinguono le persone che hanno commesso reati più gravi e stanno nell'ala Est.

La prima regola che le viene esposta, appena arrivata, è quella di stare attenta e lontana dalla persona che si trova nella cella numero 105.

Viene presto a scoprire che chiuso in quella stanza è un ragazzo che non parla mai, non si sa il suo nome, infatti viene chiamato semplicemente 105 e indossa una casacca arancione, per questo è ancora più curioso il motivo per cui si trova lì e non nell'altra ala del riformatorio...

Incuriosita da questo strano ragazzo cercherà pian piano di avvicinarlo per scoprire qualcosa di lui, sul suo passato e sul suo volontario isolamento, finchè riuscirà a scalfire questa barriera che il ragazzo si è costruito intorno.

La narrazione non vede solo il punto di vista di Mavis della storia, ma ci sono flashback anche dei personaggi secondari della storia che risultano altrettanto interessanti e coinvolgenti a livello dei due principali, ovvero Mavis e Niall (105 xD)...

Una scrittura semplice, ma di forte impatto. Fluida, coinvolgente e dolce nei momenti più delicati della storia.

Ho trovato solo un punto negativo della storia, ovvero nel finale... Non voglio fare alcun spoiler della storia, ma durante tutta la narrazione, come dicevo sopra, abbiamo conosciuto i personaggi secondari e iniziato ad amarli, solo che nell'epilogo abbiamo trovato solo il finale di Mavis e Niall, mentre di tutti gli altri non si è scoperto niente... Capisco che a volte questo è un buon modo per tenere aperta la storia a nuovi capitoli di una serie, ma l'ho trovato come una storia incompiuta o comunque un modo molto frettoloso e poco attento di fine una storia che si stava allungando troppo.



E voi? Lo avete letto? Che ne pensate?

A presto e buone letture a tutti!



1 commento:

ELENA PORTACCIO ha detto...

Ciao, ho mandato una mail al blog. puoi controllare di averla ricevuta? grazie!

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?