neve

martedì 11 gennaio 2011

Recensione "Libero arbitrio" di Caterina Armentano

Ciao a tutti,
oggi sono qui per parlarvi di un libro che ho finito da poco di leggere in catena di lettura...
è il secondo libro dell'autrice che leggo e ne sono molto contenta di questa lettura.

L'autrice in questione è Caterina Armentano.


Ecco la risposta alla domanda fatta da Malitia, l'admin del blog Dusty pages in Wonderland nell'intervista all'autrice (QUI)... ho voluto mettervela per conoscere meglio Caterina.

Mi chiamo Caterina Armentano ho 30 anni, un marito, una bimba e sono una studentessa. Ho alle spalle due pubblicazioni, una raccolta di poesie e una di racconti. "Libero arbitrio" è il mio primo romanzo.

Oltre a Libero arbitrio ha scritto anche "Sotto l'albero di mimosa" (la mia recensione QUI) e il sentiero delle parole (la raccolta di poesie).

Ma bando alle ciancie (si scrive così??) boh.. va bè lasciamo perdere

Eccoci qui con il libro di cui volevo parlarvi :)

LIBERO ARBITRIO di Caterina Armentano

Casa Editrice: 0111 Edizioni
Pagine: 196
Prezzo: 15,00€ (con uno sconto del 15% se comprato su Il club dei lettori)
Data di pubblicazione: 27 Novembre 2010
Codice ISBN: 978-88-6307-328-7

Trama:
In un paesino della Calabria, un luogo non ben definito, dove lo spazio simbolico prevale su quello reale, inizia l'intreccio delle vite di alcune donne che vivono nello stesso condominio. Loro si aiutano, si odiano, si invidiano, fanno comunella tra loro.
Ogni donna ha una caratteristica ben specifica: Miriam desidera partecipare ad “Amici” nonostante abbia superato l’età e digiuna se Gigi d’Alessio tradisce la moglie. Gianna abortisce di nascosto dal marito perché non desidera più avere figli. Cosima è convinta di meritare un marito dittatore e crudele e non si rende conto che sua figlia, adolescente, ha una vita sessuale attiva e usa spesso la pillola del giorno dopo. Raffaella vive sempre storie sbagliate perché desidera al più presto sposarsi. Marianna non accetta le convenzioni di una società che la vorrebbe sposata e accasata con un ragazzo che lei non ama.
Questi frammenti di vita sono il contorno della vera storia, raccontata da Rebecca, colei che porta in seno la maledizione che le fa perdere i figli prima che nascano. Rebecca narra la vicenda di Ester, la sua migliore amica, colei che vota la sua vita a un sogno che l’ha travolta e perseguitata per tutta la vita: in una notte catartica e senza luna, a Ester sembra che le membrane del tempo si siano squarciate, offrendole la possibilità di sbirciare nel futuro e consentendole di vedere il volto della sua futura bambina. Ma si accorgerà ben presto che questa meravigliosa visione resterà ciò che era, cioè un sogno e che, al contrario, la realtà ha in serbo per lei un tragico finale.

La mia recensione:
Questo come ho detto sopra è il secondo libro che leggo dell'autrice e devo dire che mi è piaciuto di più rispetto al primo...

In questo libro vediamo narrato dalla scrittura sciolta, schietta, sincera di Caterina il significato del libero arbitrio.

Tratto da Wikipedia
Il libero arbitrio è il concetto filosofico e teologico secondo il quale ogni persona è libera di fare le sue scelte. Ciò si contrappone alle varie concezioni deterministiche secondo le quali la realtà è in qualche modo predeterminata (destino), per cui gli individui non possono compiere scelte perché ogni loro azione è predeterminata prima della loro nascita (predestinazione o servo arbitrio).
In questo romanzo il libero arbitrio è narrato attraverso la storia di varie donne, ma principalmente di una di loro... la storia di Ester, descritta e narrata dalla migliore amica Rebecca che vuole assolutamente avere una figlia ed è disposta a tutto pur di averla.
Le altre protagoniste sono: Rebecca, una donna che ha avuto un grande dolore nella morta del proprio bambino per un aborto; Miriam che è innamorata di Gigi d'Alessio e vorrebbe far parte del casting di Amici; Gianna che non vuole più avere figli; Cosima che viene picchiata dal marito e ha problemi con la figlia che cerca il conforto mancante della madre con storie "amorose"; Marianna vista come la zitella del paese e Raffaella che vuole trovare un uomo da amare e provare lo stesso sentimento.

La storia come vi dicevo gira principalmente intorno alla storia di Ester, una donna con una vita serena, un marito innamorato di lei, una bella casa, amici, ma manca qualcosa... manca una bimba, una creatura sua e del marito da accudire e da far crescere dolcemente donandole tutto il suo amore... Tutte le notti fa lo stesso sogno... c'è questa bambina che continua a chiamarla... continua a cercarla e lei è così disperata, dato che non può aver figli dal marito, da far una scelta rischiosa che può rovinare tutta la bellezza che c'è intorno.

Una delle ragazze che mi sono piaciute di più a primo impatto è Rebecca, una donna semplice, umile, disposta ad aiutare tutti quelli che hanno un minimo problema per qualsiasi cosa...
Un bel modo di vivere, ma a volte bisogna saper dir di no, saper capire quando è meglio non dare quella mano tanto richiesta... ma vediamo anche che nello scorrere del libro il suo personaggio migliora e si sviluppa in modo positivo a questo ragionamento.

Una caratteristica che ho riscontrato sia in questo libro che nel precedente è la sensazione di sconfitta eterna per le donne... infatti c'è come la percezione che le donne senza gli uomini non possono vivere... capisco che possa essere vero, ma che in una storia di tot personaggi la parte principale sia così non mi è molto piaciuto :) tutto qui ^_^

Comunque una storia d'amore solida e sicura c'è xP

4 stelle


Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?