neve

mercoledì 11 aprile 2012

Anteprima:Un tipo americano di Roth Henry

Con questo romanzo termina la costruzione, iniziata nel 1934 con Chiamalo sonno, di un pilastro della letteratura mondiale. L'ultimo lavoro di Henry Roth ha riposato indisturbato per oltre un decennio, finché un giovane redattore della rivista «The New Yorker» non ha esaminato gli scritti inediti dell'autore rendendosi conto che contenevano un'opera intensa e compiuta. In Un tipo americano la voce narrativa di Roth si leva di nuovo chiara e autentica, in un'altissima riflessione sul costante reinventarsi della società americana e sulla trascendenza dell'amore.


Un tipo americano di Roth Henry

Casa Editrice : Garzanti
Pagine: 304
Prezzo: 18.60 €
Data di pubblicazione: 12 Aprile 2012
ISBN 978881168683-4

Trama:
New York, 1938. Ira Stigman, alter ego dell'autore, romanziere di trentadue anni in eterno conflitto tra le sue radici nel ghetto ebraico e le comodità borghesi di Manhattan, conosce M, una pianista bionda e aristocratica. Se ne innamora subito e irrimediabilmente. La conseguente crisi sentimentale fra Ira e la sua amante e mentore, una donna più grande di lui, lo porta ad abbandonare l'appartamento del Greenwich Village e a intraprendere un viaggio verso l'illusoria promessa dell'Ovest americano. Un viaggio picaresco in cui il giovane, facendo l'autostop con i camionisti e salendo sui treni merci, esplora l'America dal luccichio dei grattacieli di Manhattan fino ai deserti dell'Arizona e alle palme di Los Angeles, dividendo la strada con compagni di viaggio impegnati a sbarcare il lunario fra le tragedie della grande Depressione. Sarà un'iniziazione, lirica e cruda, che lo porterà a comprendere la natura più intima delle sue origini e delle sue radici, ma anche a riconoscere la purezza del nuovo amore che comincia respirare dentro di lui.

Ne parlano così

«Finalmente possiamo leggere il nuovo capolavoro del più grande romanziere ebreo-americano del XX secolo.»
«Los Angeles Times»

«Henry Roth ritrae magistralmente lo spirito di un'America in cambiamento.»
«The New York Times»

«Un autore che continua a vivere grazie alla forza della sua scrittura.»
«San Francisco Chronicle»

«Un magistrale ritratto di un'America dolente.»
«Publishers Weekly»

Autore:
Henry Roth (1906-1995) dopo Chiamalo sonno, romanzo uscito originariamente nel 1934 e considerato un classico a partire dalla sua riedizione degli anni Sessanta, non aveva più voluto pubblicare una riga (con l'eccezione di alcuni articoli apparsi su riviste). Dopo questo lunghissimo silenzio ha avviato negli anni Novanta l'edizione dell'ambizioso ciclo romanzesco «Alla mercé di una brutale corrente», una tetralogia che comprende Una stella sul parco di Monte Morris, Una roccia per tuffarsi nell'Hudson, Legàmi e Requiem per Harlem. Le sue opere sono edite in Italia da Garzanti.

A presto,

Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?