neve

lunedì 23 aprile 2012

Recensione "Lo specchio delle fate" di Jenna Black

Buongiorno a tutti =)
oggi sono qui con voi per parlarvi di un romanzo che ho finito di leggere da pochissimo e che mi ha particolarmente colpito =)

Sto parlando di...

LO SPECCHIO DELLE FATE di Jenna Black

Casa Editrice: Newton Compton
Collana: Vertigo
Pagine: 288
Prezzo: 9,90€
Data di pubblicazione: 12 Aprile 2012
Codice ISBN: 978-88-541-3720-2

Aggiungi la scheda del romanzo su aNobii.com oppure su Goodreads.com

Trama:

Avalon, dove il mondo umano e quello incantato magicamente si incontrano

Dana Hathaway non lo sa ancora, ma sta per cacciarsi davvero nei guai. Quando sua madre si presenta al saggio di fine anno ubriaca, la ragazza capisce di averne abbastanza: è giunto il momento di prendere un volo che dagli Stati Uniti la porterà fino alla lontana Inghilterra. È diretta verso la mitica città di Avalon, l’unico posto sulla terra in cui il mondo umano e quello delle fate entrano in contatto e dove vive il suo misterioso padre. Ad Avalon però, il viaggio comincia ad andare storto e Dana si trova invischiata in un gioco molto pericoloso: qualcuno sta cercando senza dubbio di farle del male. Ma soprattutto, sembra che tutti vogliano qualcosa da lei: sua zia Grace, Ethan, un affascinante ragazzo dotato di straordinari poteri, e Kimber, sua sorella. Ma cosa, esattamente? Persino suo padre pare intenzionato a tenerla all’oscuro di tutto quello che le sta accadendo… Intrappolata tra due mondi, coinvolta in oscure trame di potere, la ragazza non sa più di chi può fidarsi, ma ha capito bene che la sua vita non potrà più tornare quella di una volta.

La mia recensione:
 
Primo romanzo di una serie sulle fate che vi stupirà per la sua scorrevolezza e profondità dell'argomento trattato

Protagonista di questa storia è Dana Hathaway, una giovane ragazza dal carattere determinato e dall'atteggiamento più matura di quanto ci si aspetta da una ragazza della sua età...
Dana, infatti, è dovuta crescere in fretta per sostituire la figura adulta all'interno della famiglia da quando sua madre ha iniziato ad avere un problema serio con l'alcool... A causa di quest'ultimo le due donne hanno dovuto cambiare innumerevoli case e città e per Dana questo è stato un grande ostacolo per poter creare un'amicizia duratura o un particolare affiatamento con le sue coetanee.

Dopo l'ennesima figuraccia fatta dalla madre al saggio di fine anno, la ragazza decide di fare i bagagli e trasferirsi dal padre, di cui ha conosciuto solo ora l'esistenza e separarsi dalla madre che non fa che creare ogni genere di scompiglio.

Quello che ancora Dana non sa, però, è che il suo viaggio verso Avalon e al ricongiungimento con il padre non sarà affatto facile.

Avalon è una cittadina molto particolare... è una città dove si congiunge il mondo fatato con quello umano, dove vive la pace e la tranquillità... almeno fino a quando Dana non arriva in città.

Fin dall'inizio del romanzo Dana sa di essere qualcosa di diverso dalle normale ragazze, infatti lei è una mezza fae, ovvero una mezza fata. Molto particolare questa decisione fatta dall'autrice di far si che la ragazza lo sapesse fin dal principio e non che lo scoprisse attraverso mille peripezie... vediamo in questo modo il grande peso ulteriore che Dana è costretta a sopportare durante la sua giovane vita.

In questo volume, la struttura del romanzo e la presentazione delle gerarchie delle fate è molto più dettagliata e sistematica rispetto ad altri romanzi, come Paranormalmente di Kerstin White (Giunti Y) dove in quest'ultimo il tema era trattato con molta superficialità.

Come tutti sappiamo per qualsiasi cosa non c'è il giusto o il sbagliato, il bene o il male, ma in qualche modo vedremo come le due particolari fazioni di fate siano così definite tra di loro anche attraverso i lievi cenni storici che vengono menzionati nel romanzo.

Una volta arrivata ad Avalon si ritroverà al centro di innumerevoli guai che la porteranno ad essere addirittura rapita prima dalla zia e poi da due ragazzi che fanno parte di un Movimento Studentesco.

Come mai tutte queste persone sembrano essere così interessate a lei? Cosa c'è di così speciale in lei da attirare tutte queste attenzioni indesiderate? Chi mente e chi le racconta la verità?

Tra intrighi, misteri dati dalle mille domande che ancora devono trovare risposta, cotte adolescenziali e situazioni ironiche, vedremo come Dana si ricongiungerà al padre e scoprirà il motivo per cui sembra che tutti la vogliano per sé... Dana è una faeriewalker, ovvero una fata molto particolare che ha la facoltà di muoversi tra il mondo fatato e quello umano e trasportare la tecnologia da un mondo all'altro...
Una dote davvero particolare che farà crescere all'interno di molte persone l'inquietudine per un potere così immenso e potenzialmente devastante, in altre la sete di potere...
Un potere davvero spaventoso in una ragazza che non vorrebbe altro essere trattata meno da adulta e un po' più da bambina per rivivere l'infanzia tra coccole e affetto che le è stata negata (verso l'inizio del romanzo) e che poi vorrà poter decidere liberamente del suo destino.

Un romanzo dalla scrittura scorrevole che ti incanta, una trama ben strutturata e non noiosa come altri romanzi dove la profondità dei personaggi è sottovalutata o poco approfondita.

Una serie che merita di essere letta e che stregherà sia adulti che ragazzi...



*Faeriewalker Series*
1. LO SPECCHIO DELLE FATE
2. Shadowspell
3. Sirensong

L'autrice

Jenna Black è laureata alla Duke University in Antropologia. Vive a Pittsboro, nel North Carolina, dove scrive a tempo pieno romanzi di genere paranormale e urban fantasy. Lo specchio delle fate è il primo capitolo di una trilogia. Il suo sito è jennablack.com.

A presto

1 commento:

Roonie ha detto...

Concordo con la tua recensione. Il libro è ben strutturato e non banale, così come la parte sentimentale non è frettolosa, come spesso capita in alcuni libri!

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?