neve

giovedì 12 gennaio 2017

Recensione: Ekho. Mondo specchio Hollywood – Barcellona

Buongiorno a tutti!
Oggi vi parlo di una recente graphic novel pubblicata dalla Bao Publishing



Recensione:



Ekho. Mondo specchio Hollywood – Barcellona è la seconda graphic novel scritta da Christophe Arleston, disegnata da Alessandro Barbucci e colorata da Nolwenn Lebreton che vede come protagonisti Formicola Grattuglia e il suo compagno di avventure Yuri Podrov e comprende i due volumi francesi che seguono le avventure nelle città di Hollywood e Barcellona del mondo specchio Ekho.

Formicola Grattuglia, nel primo volume, si trovava su un volo per New York quando d’improvviso, insieme al suo vicino di posto Yuri, si è ritrovata nel mondo specchio.

Un mondo similissimo alla Terra, con le stesse città e gli stessi monumenti ma al tempo stesso sorprendentemente diverso.

Infatti nel mondo specchio ci sono i Draghi come mezzo di trasporto, non c’è traccia di elettricità o tecnologia e tutto viene gestito da degli animaletti intelligenti e mostruosi allo stesso tempo: i Preshaun, totalmente dipendenti per mantenere il proprio autocontrollo dal tè.

Formicola, da quando è approdata in questo mondo parallelo ha acquisito la straordinaria capacità, riguardo la quale i Preshaun stanno indagando, di essere posseduta dallo spirito di un defunto che ha qualcosa in sospeso.

Sarà compito dei nostri protagonisti risolvere l’enigma per permettere allo spirito del defunto di riposare in pace.

In questo volume in particolare formicola verrà posseduta da una nota star, Norma Jean, nel primo episodio – Hollywood­ e da un gatto, avete capito bene =), nel secondo episodio Barcellona.

Ovviamente nulla è facile e i nostri eroi si ritroveranno in situazioni tanto assurde quanto pericolose.

Una graphic novel veramente divertente che unisce mistery, ironia e seduzione per una storia degna di nota.

I disegni di Barbucci sono sublimi, mi piace molto lo stile di questo autore e i suoi personaggi dai tratti precisi e ricercati rendono la lettura della graphic novel una vera gioia per gli occhi.

Anche gli sfondi sono curati e ricchi di particolari rendendo ogni tavola una piccola opera d’arte.

La storia è originale e una caratteristica che ho apprezzato molto è l’introduzione nel fumetto di moltissimi personaggi noti, in questo volume vedrete addirittura Harry Potter!

L’edizione è curata nel dettaglio e la carta è di elevata qualità.

All’inizio del libro troviamo una pagina raffigurante tutti i personaggi corredati di una piccola descrizione, molto utile per chi non ha letto il primo volume.
Inoltre una piccola curiosità delle edizioni Bao, che io apprezzo tantissimo, e non nego che appena ho un nuovo volume tra le mani vado subito a sbirciare, è l’interpretazione del loro logo che ogni disegnatore fa a fine libro, una vera chicca!


  


Gli autori:


Christophe Arleston, alias Christophe Pelinq, è uno sceneggiatore di fumetti nato nel 1963 a Aix-En-Provence (Francia). Dopo aver passato l’infanzia tra Madagascar e Francia, ritorna e si stabilisce a Aix-En-Provence nel 1981, dove ottiene una maturità scientifica. Successivamente si laurea in giornalismo al CTMC di Marsiglia e inizia a lavorare nel campo del giornalismo e delle comunicazioni a Parigi e nella sua città natale. Si rivolge quindi verso la sua vera passione, il fumetto, e nel 1992 appaiono grazie alle edizioni Soleil le sue due prime serie importanti: Les Maîtres cartographes e Léo Loden. Poco dopo inizia a pubblicare la sua serie più celebre Lanfeust de Troy , seguita nel 1997 dalla serie Trolls de Troy, che insieme gli varranno ben tre premi “Meilleur album jeunesse” (1998, 2000, 2002) al Festival internazionale del fumetto di Angoulême. Sempre nel 1997 crea l’atelier Gotffredom con altri celebri fumettisti come Tarquin, Latil e Pellet. Dedicatosi negli anni a diversi generi – storico, fantascientifico, poliziesco, culinario-familiare – sempre conditi da umorismo, con BAO Publishing pubblica Ekho,Ekho New York e Lord of burger.

Alessandro Barbucci (1973) debutta in Disney appena diciottenne, e diviene presto una delle colonne portanti di PKNA (Paperinik New Adventures) oltre a creare, insieme a Barbara Canepa ed Elisabetta Gnone il successo planetario W.I.T.C.H. Cura il design del cast di Paperino Paperotto e poi, sempre in coppia con la co-creatrice Barbara Canepa, crea per Soleil Sky Doll. Con Red Whale, i due realizzano e coordinano la serie Monster Allergy. Nel 2010 esce in tutta Europa il suo nuovo lavoro, fortemente influenzato dall’estetica manga, Chosp, oltre al primo volume della serie della quale è stato inizialmente copertinista e character designer, Lord of Burger. È inoltre disegnatore della serie Ekhö – Mondo Specchio, scritta da Charles Arleston e pubblicata in Francia dalla Casa editrice Editions Soleil e in Italia da BAO Publishing


A presto,


Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?