neve

venerdì 6 gennaio 2017

Recensione "Harry Potter e la maledizione dell'erede" di J.K.Rowling, John Tiffany e Jack Thorne

Buongiorno e buon epifania a tutti,
oggi sono qui per parlarvi della mia prima lettura del mese di Gennaio e del 2017... Mi spiace dirlo, ma non si tratta di una recensione positiva... Non voglio dire che sia un libro da buttar via, niente di tutto questo, ma mi ha dato veramente poco...

Ma vediamo meglio di cosa sto parlando...

HARRY POTTER E LA MALEDIZIONE DELL'EREDE - PARTE 1 E 2 
di J. K. Rowling, John Tiffany, Jack Thorne

Casa Editrice: Salani Editore
Pagine: 368
Prezzo: 19,80€
Data di pubblicazione: 24/09/2016
Codice ISBN: 9788869187490

Trama:
L'ottava storia. Diciannove anni dopo. È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare. Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, il secondogenito Albus deve lottare con il peso dell'eredità famigliare che non ha mai voluto. Il passato e il presente si fondono minacciosamente e padre e figlio apprendono una scomoda verità: talvolta l'oscurità proviene da luoghi inaspettati.

La mia recensione:

Come tutti ben sapete, io sono una grande fan di Harry Potter e quando avevo sentito parlare di un ottavo romanzo mi ero subito esaltata di poter tornare nel mondo di Hogwarts di nuovo, anche se a dir la verità, non l'ho mai lasciato visto che continuavo a leggere fanfiction sull'argomento.

Quando ho scoperto che l'idea non era partita dall'autrice dei romanzi del nostro maghetto, ma che era partita da altre persone come sceneggiato di un'opera teatrale che poi la Rowling aveva accettato come continuo della serie, ho iniziato a storcere il naso. Mi sono subito resa diffidente dall'idea di trovare un romanzo all'altezza con la serie e non solo perchè non era scritto come un vero romanzo, ma come una sceneggiatura...

Non voglio parlarvi troppo della trama del libro, perchè mi sembra giusto che possiate gustarvela al meglio, ma possiamo certamente definire che i protagonisti indiscussi di questa serie sono Albus Severus Potter e Scorpius Malfoy, due giovani Serpeverde che ci condurranno lungo tutto il racconto.

Quindi, come avrete capito, questa storia riguarda interamente la nuova generazione, ovvero i figli dei nostri adorati maghi e streghe nel corso della loro educazione alla Scuola di Magia e di Stregoneria. Ma come in tutti i romanzi di Harry Potter, non può mancare il cattivo di turno che crea scompiglio in tutta la storia e fa tornare tutti pronti e scattanti con le bacchette alla mano.

Un argomento, il rapporto padre/figlio era abbastanza scontato da trovare, ma che fosse uno dei punti cardini di tutta la storia, sinceramente, alla lunga un po' a stufato.

Una cosa che mi ha sconcertato e lasciato l'amaro in bocca è stato l'utilizzo compulsivo delle Giratempo e l'uso frequente di questo oggetto... Ad un certo punto della narrazione la trovi ad ogni scena che viene descritta... Capisco una volta, due... ma poi sinceramente cade nel ridicolo. Non è possibile basare una storia solo ed interamente su questo argomento.

Non voglio essere cattiva in alcun modo, ma per certi versi dall'ottavo romanzo della serie di Harry Potter mi aspettavo di più... mi aspettavo scene e avvenimenti nuovi e inaspettati, nuove forme di magia o di pozioni per cambiare quello che per tutti era il mondo in cui vivevano... Mi ha abbastanza deluso questo dato che alcuni avvenimenti interessanti che sono avvenuti, sono stati fatti "alla vecchia maniera" ovvero con metodi che si conoscevano già dai precedenti romanzi e che lasciano quella strana sensazione di già letto, già visto...

In una storia scritta in questo modo, ovvero con la presentazione del testo teatrale, del copione della rappresentazione teatrale, è normale che non si possa paragonare agli altri romanzi della serie, dove in quest'ultimi ci sono pagine e pagine di spiegazioni dei vari stati d'animo di tutti personaggi fin nei minimi dettagli, ma non ho trovato il minimo coinvolgimento se non in alcuni punti... Ad esempio se stiamo a vedere la narrazione nel giro di due pagine, erano già trascorsi i primi 3 anni di Hogwarts. Capisco che sia difficile e non puoi dilungarti troppo sia per i tempi della rappresentazione, sia per non stancare il pubblico in sala, ma in questo modo mi sembra veramente una cosa buttata lì e basta.

Ma dopo aver letto un po' di pagine di questo romanzo, mi sono chiesta perché abbiano deciso di pubblicare questa cosa, quando non sembra altro che leggere l'ennesima fanfiction della serie, piuttosto che un romanzo che continua la storia.
Ho letto alcune fanfiction durante questi anni che avevano molto più coinvolgimento o novità nella narrazione rispetto a questa storia... E devo dire che mi dispiace molto...

Il romanzo lo avrei comprato lo stesso perchè voglio avere la serie completa nella mia libreria, ma piuttosto che comprare il libro subito a prezzo pieno avrei aspettato di trovarlo nell'usato a metà prezzo, visto che, a mio parere, 19,80€ per un libro del genere sono veramente esagerati.

Mi spiace zia Rowling, ma con questo volume hai toppato...



*Harry Potter Saga*
1. Harry Potter e la pietra filosofale
2. Harry Potter e la camera dei segreti
3. Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
4. Harry Potter e il calice di fuoco
5. Harry Potter e l'ordine della fenice
6. Harry Potter e il principe mezzosangue
7. Harry Potter e i doni della morte
8. HARRY POTTER E LA MALEDIZIONE DELL'EREDE

Voi lo avete letto? Che ne pensate?

A presto


3 commenti:

Grazia Ciavarella ha detto...

Condivido ogni parola. Sono rimasta molto delusa da questa lettura, una storia preconfezionata che regala fanservice a gogo.

Arianna1989 ha detto...

Meno male non sono l'unica... l'ho trovato scadente come se fosse un modo per recuperare soldi su una serie amatissima da tante persone che comprano il libro a priori...

Arimi ha detto...

Mi avete fatto quasi passare la voglia di leggerlo ahaha...ora voglio proprio vedere ma aspettative zero!

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?