neve

sabato 18 febbraio 2017

Recensione:La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola di Raphaelle Giordano

Buongiorno a tutti lettori,
eccomi finalmente con la recensione di un libro che è un vero inno a godere ogni giorno come se fosse un dono speciale.
















Recensione:

La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola di Raphaelle Giordano è un romanzo salutare, un inno a vivere appieno la vita di tutti i giorni imparando a coltivare i piccoli piaceri quotidiani, gli affetti familiari, le proprie passioni.

L'oggi è un regalo. E' per quello che lo chiamano <presente>
Protagonista è Camille, una giovane donna in salute, sposata con un figlio e un lavoro part-time che apparentemente sembra non aver bisogno di nulla per poter essere felice.

Camille però non lo è, perennemente in ansia vive ogni cosa sotto stress e basa la sua intera giornata su un orologio dal ritmo impossibile.

La donna è sempre irritata, in bilico tra una crisi di nervi e una rabbia costante ha ridotto il suo matrimonio a poco più di una convivenza civile, il rapporto con il figlio di nove anni si basa esclusivamente sugli impegni scolastici ed anche sul lavoro per Camille le cose non vanno bene visto che è in continua competizione con i colleghi.

Lei non immagina quanti siano gli analfabeti della felicità! Per non parlare dell'analfabetismo emotivo! un vero e proprio flagello...Non pensa che non ci sia niente di peggio di questa impressione di sprecare la vita per non aver avuto il coraggio di modellarla a immagine dei propri desideri, per non aver saputo rimanere fedeli ai propri valori profondi, ai bambini che siamo stati, ai loro sogni?

Un temporale e l’auto in panne saranno per lei la goccia che farà traboccare il suo cuore.

Camille si ritroverà in casa di un estraneo per chiedere aiuto e Claude, un uomo apparentemente calmo e in pace con sé stesso si rivelerà la sua ancora di salvezza.

Claude infatti le rivelerà di essere un “abitudinologo”, ovvero una nuova disciplina che aiuta a ritrovare sé stessi, una specie di psicologo che invece di basarsi sulla parola si basa sulle esperienze.


CIRCOLO VIZIOSO: pensiero negativo > postura curva > indolenza > spossatezza, tristezza, scoraggiamento, paure > sciatteria, incapacità di prendersi cura di sé > scarsa autostima "non valgo niente, non ce la faccio" > ripiegamento su sé stessi, timore di aprirsi agli altri > sensazione di trovarsi in un vicolo cieco > visione offuscata, prospettive incerte > fallimento. Obiettivi non raggiunti.

CIRCOLO VIRTUOSO: pensiero positivo o fare "come se"> postura dinamica (schiena dritta, mento sollevato, sorriso) > vivacità, entusiasmo comunicativo > capacità di prendersi cura di sé (mangiare bene, fare moto, viziarsi) > buon livello di autostima, "io valgo, merito di essere felice" > apertura agli altri, opportunità, contatti, capacità di rinnovarsi > creatività, visione costruttiva delle situazioni, soluzioni > successo. Obiettivi raggiunti. 

Camille inizialmente sarà molto titubante ad affidarsi alla miracolosa cura dell’uomo ma poi si deciderà e piano piano,
attraverso le esperienze più originali come salire su di una mongolfiera o attraversare un labirinto degli specchi, guarirà dal male di vivere ed ogni aspetto della sua vita rinascerà letteralmente.
Il tutto scandido da dei deliziosi ciondoli raffiguranti fiori di Loto.

Alla fine del libro, il cui epilogo è stato veramente inaspettato, troveremo una donna nuova, una mamma – amica, una donna di successo ed una moglie desiderabile.

Un libro che mi ha messo il buonumore, che mi ha dato energia e forza e mi ha fatto riflettere tantissimo su come troppo spesso semplicemente trascorriamo i nostri giorni senza viverli, lasciandoci trascinare dagli eventi.

Un romanzo d’esordio degno di nota, unico nel suo genere.

Raphaelle Giordano si è rivelata un’ ottima autrice, dalla scrittura coinvolgente e semplice che invoglia a non fermarsi mai.

Il libro è scandito da tanti brevi capitoli che rendono il ritmo incalzante.

La caratterizzazione dei personaggi è ottima, Camille è una protagonista a tutto tondo ma anche Claude, il marito Sèbastien e il piccolo Adrien sono descritti molto bene.

Un romanzo davvero imperdibile che non posso che consigliarvi, vi donerà una boccata di ottimismo e di voglia di vivere.

  

L'autrice:
Raphaëlle Giordano, scrittrice, artista, pittrice, coach di creatività, ha scritto il suo primo romanzo sul tema che le è più caro: l’arte di trasformare la propria vita per trovare la strada del benessere e della felicità.

A presto,









Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?