neve

lunedì 27 marzo 2017

Recensione: Finalmente noi di Tijan

Buongiorno a tutti,
oggi sono qui per parlarvi di un libro Young adult che ha letteralmente diviso il pubblico di lettori....scoprite la mia opinione!





Trama:


Samantha ha diciassette anni e pensa di avere una vita perfetta. Brava a scuola, un fidanzato innamorato, delle amiche fedeli. Ma quando un giorno rientra in casa, sua madre, con gli occhi bassi, le confessa di aver lasciato suo padre per un altro uomo: lei e Samantha si trasferiranno a casa sua. Ma il peggio deve ancora venire, perché Sam sarà obbligata a vivere con le persone che odia di più al mondo: Mason e Logan Kade, i figli del nuovo compagno della madre. Li conosce di fama, ma lei non ci ha mai voluto avere nulla a che fare. Campioni di football, attaccabrighe, ribelli, con una ragazza diversa ogni giorno. I classici cattivi ragazzi da cui stare lontani. I più temuti del liceo. I primi giorni in casa, Sam decide di evitarli. Anche se si sente sempre più sola ora che il suo fidanzato l'ha tradita con la sua migliore amica e il suo mondo crolla pezzo dopo pezzo. Anche se avverte sempre su di sé gli occhi magnetici di Mason. Prova a resistere, ma giorno dopo giorno è più difficile. Perché sotto il suo sguardo si sente come non si è mai sentita, come nessuno l'ha mai fatta sentire. Mason è l'unico che la sa capire, che conosce la strada per il suo cuore. Ma la loro è una storia che sembra impossibile: le loro famiglie si oppongono, e a scuola hanno tutti contro. Finché un segreto terribile non cambierà completamente i loro destini...


La mia recensione:


Finalmente noi di Tijan è il primo volume della Fallen Crest series edito dalla Casa editrice Garzanti.

Devo ammettere che dopo aver letto la quarta di copertina e i commenti entusiastici delle colleghe bloggers di oltre oceano non vedevo l’ora di poter avere questo volume tra le mani per immergermi nella storia di Samantha.

Peccato però che le mie aspettative siano state completamente deluse…. ma procediamo con calma, cercherò senza farvi spoiler di spiegarvi cosa non mi è piaciuto di questo primo volume.

La protagonista del romanzo è Samantha, Sam per amici e familiari, che è costretta a trasferirsi, proprio nelle prime pagine della storia, in una lussuosa quanto glaciale villa appartenente al nuovo compagno della madre che ha deciso di separarsi definitivamente dal “padre” di Sam.

La ragazza prenderà molto male questa decisione e sfogherà tutta la sua frustrazione nella corsa.

La corsa è una vera e propria valvola di sfogo per la ragazza che giornalmente corre km e km fino a sfinirsi pur di crollare distrutta sul letto senza dover pensare ai suoi problemi.

Inoltre oltre a correre fino allo sfinimento Sam mangia solamente qualche sporadico toast preparato dallo chef della villa che sembra l’unico ad avere a cuore la salute della ragazza….

Ecco tutto questo mi ha fatto riflettere, certamente non è un buon esempio per i giovani che si approcciano a questo tipo di storia ma soprattutto nella vita reale Sam non potrebbe reggersi in piedi!

Comunque ciò che mi ha dato da pensare non è tanto il comportamento di Sam in quanto data la sua situazione e la sua giovane età come reazione per evadere dalla realtà è più che comprensibile…ciò che non ho tollerato è il completo menefreghismo degli adulti per non parlare degli insegnanti….figure praticamente inesistenti.

E proprio questo secondo me è una delle maggiori note dolenti del romanzo, il comportamento degli adulti che sembrano essere più adolescenti dei figli.

Essi basano tutto sui soldi, sul potere personale e sul successo.

Senza andare nel dettaglio per non fare spoiler vi è una delle scene conclusive in cui ritroviamo appunto i vari genitori dei protagonisti radunati per parlare della situazione creatasi che rasenta il ridicolo…in realtà leggendola mi ha strappato più di una risata ma non credo che il fine era questo….

Sam oltre a dover affrontare il divorzio dei genitori si ritroverà anche tradita dalle sue migliori amiche e dal fidanzato che le hanno nascosto per anni il loro tradimento.

Una vera prova di amicizia, personaggi più viscidi ed insulsi delle due migliori amiche di Sam è difficile da trovare….

Così sola e tradita da tutti Samantha si troverà a stringere una sorta di legame morboso con i figli del nuovo compagno della madre, Mason e Logan Kade, suoi coetanei.

Ecco personalmente qui mi aspettavo dei ragazzi alla “Maddox” duri ma dal cuore tenero.

Invece niente di tutto ciò, i fratelli Kade sono dei bulli figli di papà che si sentono autorizzati a fare tutto ciò che vogliono, dalle risse, ai festini alle violenze domestiche….e qui c’è un’altra scena da censura per la violenza sulle donne ai danni della madre di Sam che proprio non mi capacito come nel romanzo venga giustificata.

Come potete capire un’ enorme delusione.

Un romanzo totalmente diseducativo data la fascia d’età a cui è rivolto.

Le tematiche trattate, o meglio il modo in cui vengono trattate e giustificate è inammissibile.

Ovviamente questa è una mia opinione, anzi se seguite il blog sapete quanto io sia restia a fare recensioni negative, a volte non le faccio proprio ma credo che per il rispetto di voi followers che mi avete seguito durante la lettura del romanzo dirvi la mia opinione finale sia doveroso.

 

A presto,



Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?