neve

giovedì 2 luglio 2015

Recensione: "Mistero a Villa del Lieto Tramonto"di Minna Lindgren

Buon pomeriggio a tutti!!
Come anticipato sulla pagine Facebook ecco qui la mia recensione al libro:


"Mistero a Villa del Lieto Tramonto"di Minna Lindgren


Casa Editrice: Sonzogno
Pagine: 284
Prezzo: 16.50 €
Data di pubblicazione: Luglio 2015
ISBN:9788845425998

Trama:


«Tic tac, tic tac, tic tac.» A Villa del Lieto Tramonto, ridente casa di riposo immersa nella foresta vicino a Helsinki, è l’ora del caffè e, come al solito, Irma e Siiri, due vivaci novantenni ospiti della residenza, amano trascorrere quel momento in perfetto relax. Dopo le partite a canasta, le lezioni di ginnastica dolce, il whiskino prescritto dal medico o le riunioni del gruppo per la memoria, un’oretta di svago ci vuole per scambiarsi ricordi di giovinezza o spettegolare sul funerale del giorno, che è pur sempre una festa e un avvenimento per curare il proprio look. Ma soprattutto, l’ora del caffè dà l’occasione per criticare il regolamento e l’incuria del personale specializzato, quello che fi gli e nipoti, per guarire i sensi di colpa, chiamano “servizi di eccellenza”. Per fortuna dalla Villa si può anche uscire, andare in giro in tram per rifarsi l’occhio con le bellezze della capitale finlandese, e così a Siiri, Irma e alla loro terza compagna, Anna-Liisa, capita di osservare, con bonario sarcasmo, le stranezze del mondo moderno che le circonda. A turbare la routine delle tre amiche è però un fatto terribile: la morte, in circostanze misteriose, del giovane cuoco, sempre gentile e pieno di allegria, accompagnata da una serie di episodi inquietanti che rivelano il lato sinistro di quel rifugio, ora non più così accogliente. Provette Miss Marple, Siiri, Irma e Anna-Liisa si trasformano in intraprendenti investigatrici per venire a capo degli enigmi nascosti tra le mura dell’amena residenza in un mistery arguto che tocca sapientemente le corde del giallo e della commedia, con un pizzico di suspense e molto, irresistibile, dark humor finlandese.   



La mia recensione:

"Mistero a Villa del Lieto Tramonto"di Minna Lindgren è un romanzo che sprizza energia da tutte le pagine.

Le protagoniste sono un trio di nonnine ultranovantenni che vivono in una casa di riposo alla periferia di Helsinki e tra acciacchi vari, svenimenti improvvisi e dipartite di altri residenti faranno luce sui misteri che aleggiano intorno a Villa del Lieto Tramonto.

Tutto inizia con la morte improvvisa del giovane aiuto cuoco Tero, grande amico della protagonista Siiri, da questo momento gli avvenimenti illeciti ai danni dei vecchietti di Villa del Lieto Tramonto si susseguiranno in un crescendo sempre più intenso.


Com'era possibile che un uomo così giovane e sano fosse morto, mentre degli ultranovantenni se ne stavano ancora lì senza fare una piega?

Riusciranno le nostre "Miss Marple" a districare la misteriosa matassa?

Un romanzo godibile, un piccolo gioiello nordico.

Ciò che più mi ha colpita è stato il punto di vista della protagonista, non avevo mai letto di ultranovantenni ma devo dire che non è stato per nulla difficile immedesimarsi nei suoi panni.

Siiri è una persona molto attiva e lucida per la sua età, ovviamente i malesseri sono all'ordine del giorno ma certamente non la fermano.

Sirii ama molto visitare la città con le sue amiche sui tram e in sua compagnia il lettore farà un vero tour della città tra edifici di famosi architetti, strutture moderne e futuristiche ma anche decadenti.

Inoltre potremo facilmente seguire gli spostamenti grazie alla mappa inserita nel libro.



Attraverso il romanzo l'autrice mette in risalto diversi aspetti della società finlandese, primo fra tutti la condizione delle persone anziane, costrette a pagare tutto, dalla chiamata per l'ambulanza all'assistenza medica di base.

Le persone anziane vengono abbandonate in queste case di riposo di lusso che all'apparenza offrono i migliori servizi mentre il più delle volte approfittano dei loro residenti.

"Mistero a Villa del Lieto Tramonto" è un inno alla terza età, alla vita.

La vecchiaia non rappresenta l'arrivo ma un nuovo inizio con nuovi amici, nuovi interessi e nei casi più fortunati nuovi amori.

Un romanzo fuori dal comune, divertente, ironico ma anche dolorosamente vero, che dovrebbe far riflettere tutti e pensare che a volte il lavoro e i nostri impegni non sono tutto, ma bisognerebbe trovare il tempo da dedicare ai nonni, ai genitori anziani, che con il loro sapere saranno sempre un insegnamento, un esempio per noi è non è giusto abbandonarli perché magari non ci riconoscono più.

Un romanzo molto curato nell'edizione, primo di una trilogia ma autoconclusivo.

Non vedo l'ora di leggere altre avventure di Sirii, Irma e Anna Luisa.

Consigliato!!

e mezza!  

A presto,



Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?