neve

lunedì 11 luglio 2011

Recensione "Lady Moon" di Annette Curtis Klause

Buon pomeriggio a tutti =)
oggi sono qui con voi per recensire un libro che avevo comprato al supermercato dove c'era l'offerta speciale a 4,90€

Il libro di cui vi voglio parlare è...

LADY MOON di Annette Curtis Klause

Casa Editrice: Fanucci Editore
Collana: Teens International
Pagine: 252
Prezzo: 15,00
Data di pubblicazione: Luglio 2010
Codice ISBN: 978-88-347-1638-0

Aggiungi la scheda di questo romanzo alla tua libreria o wish list di aNobii.com

Trama:
Vivian Gandillion ha sedici anni e vive in una famiglia non del tutto ‘normale’. E di sicuro non è semplice comportarsi come se niente fosse quando sei un licantropo. A Vivian piace il brivido della trasformazione, il dolore dolce e crudele che l’accompagna. Lei è talmente bella che tutti i suoi coetanei pendono dalle sue labbra. Ma il suo problema è che nulla riesce a farle superare la perdita del padre: ora che lui è scomparso, il branco è rimasto senza un capo. Vivian vorrebbe una vita normale. Ma un licantropo può davvero conoscere la normalità? Poi Vivian si innamora di un umano, Aiden, ‘un ragazzo in carne e ossa‘ come lo chiamano i suoi. È gentile e premuroso, niente a che vedere con i giovani del suo branco. Vivian sente di aver trovato quello giusto, crede di potergli rivelare la propria natura senza paura di vederlo fuggire a gambe levate. Ma quando un omicidio efferato sconvolge ancora una volta gli equilibri del branco, Vivian si ritrova di fronte a un bivio. In bilico fra due mondi, si sente estranea a entrambi. Chi o cos’è veramente? Qual è la sua vera natura? Sceglierà il sapore dei baci di Aiden o quello ancora più dolce del sangue?

La mia recensione:
Devo ammettere che finire di leggere questo romanzo è stata veramente un'impresa che non vorrei riprovare...

Un libro di 252 pagine solitamente in un paio di giorni, tre se ho parecchio da fare, lo riesco a leggere... per finire questo ci ho messo circa 10 giorni... E non è per mancanza di tempo, ma per la noia che mi assaliva nel leggerlo... è scoraggiante abbastanza?

Ma partiamo per bene e presentiamo i personaggi e le vicende che troviamo in questo romanzo...

Protagonista di questo romanzo è un ragazza di nome Vivian Gandillion, una di quelle ragazzine viziate e odiose che vogliono perennemente stare al centro dell'attenzione...
Vive con la madre, una donna che si crede una ragazzina e si comporta come tale...

E come se non bastasse Vivian è un licantropo. Giusto per completare il fantastico quadretto...

Vivian non si comporta da odiosa ragazzetta in sé, ma da come l'autrice la descrive all'interno del romanzo lo diventa perfettamente... ad esempio:

pag. 24

Allora perché a scuola le ragazze smettevano di parlare quando arrivava lei e rispondevano ai suoi tentativi di fare conversazione con parole secche che ammazzavano ogni possibilità? Era troppo bella? Era questo il problema? Era questa la minaccia che vedevano in lei?

I ragazzi si davano di gomito quando passava; li aveva scorti con la coda dell'occhio. La notavano. E lo poteva capire se uno o due di loro arrossivano e balbettavano quando lei gli rivolgeva la parola.

Si gettò sul letto e stese le gambe in alto per ammirarne le curve slanciate, tenendosi i fianchi per spingere più su.

In una sola pagina ci troviamo tre citazioni sulla sua bellezza... cioè capisco che è una bella ragazza, ma serve descriverlo in tre modi diversi in un'intera pagina?? E notare che non vi ho scritto le citazioni delle pagine dopo che riguardano il suo abbigliamento, il modo di atteggiarsi...

L'autrice da una buona storia ha creato un personaggio petulante e irritante che ti fa passare la voglia di leggere un romanzo...

Proseguendo nel romanzo vedremo che Vivian sembra aver attirato l'attenzione di un ragazzo "normale" e che spera possa essere un vero amore...

Però all'interno del branco si aggira un essere misterioso che sta uccidendo delle vite innocenti tra gli umani e per rimediare a tutto ciò dovranno riuscire ad eleggere un nuovo capo che sappia guidare il branco con giudizio e attenzione.

L'amore tra Vivian e il suo ragazzo "normale", Aiden, riuscirà ad avere un futuro o la convivenza delle due specie non è possibile?

La storia nei primi 3/4 di romanzo è una noia mortale, la storia è lenta, incentrata principalmente su Vivian cosa fa, Vivian cosa prova, Vivian questo, Vivian quello....

BASTAAAAAAAAAAA °__° ti fa impazzire dopo un po'...

Unica cosa che si scosta brevemente dal personaggio di Vivian sono le apparizioni del gruppetto dei Cinque, licantropi anch'essi che sembrano più bambini dell'asilo che adolescenti.

Nell'ultimo 1/4 di romanzo invece la storia prende il volo e la lettura è talmente veloce che... sei alla fine del romanzo -.-'' e uno dei personaggi più interessanti della storia, Gabriel, che fin dall'inizio è sembrato un licantropo freddo, cattivo, prepotente, lo vediamo in una nuova luce e questo attira su di lui ancora di più l'attenzione.

Un altro punto che secondo me ha giocato a sfavore in questo romanzo è come l'autrice ha raccontato e narrato la parte che riguarda la convivenza tra esseri "diversi"...
In questo romanzo si vede benissimo che la convivenza non può esistere per il pericolo in cui incorrono i licantropi se gli umani scoprono cosa sono in realtà e di quello che i licantropi dovrebbero fare agli umani per non far rivelar la loro vera identità.

Per essere un romanzo indirizzato principalmente ad un pubblico di adolescenti questo argomento andava trattato in maniera differente... naturalmente qui stiamo parlando di casi molto particolari e inventati, ma se paragonati alla società di oggi e alle discriminazioni che esistono non è un argomento che mette in buona luce questo romanzo.

e 1/2

Da questo libro è stato tratto anche un film "Blood and Chocolate", ma da quanto ho letto il film non segue esattamente la trama del romanzo... Io non l'ho visto, ma se devo essere sincera dopo l'opinione che mi sono fatta del romanzo non sono così invogliata a vederlo...

A presto

Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?