neve

martedì 7 maggio 2013

Oggi recensisci tu con la rubrica: Un arcobaleno di parole: Seconda puntata!

Eccoci qui con secondo appuntamento dedicato alla rubrica dedicata a Voi lettori e alle vostre recensioni!!
Volete diventare nostri recensori all'interno di questa rubrica? Allora scriveteci alla mail del blog! Saremo felici di accontentare tutti^^


Il pontile di Clausen di Ann Packer

Casa editrice: Mondadori
Collana: Oscar Bestsellers emozioni
Pagine: 473
Prezzo: 10,00
Data di pubblicazione: 25 Maggio 2010
Isbn:978-8804599920

Trama:
Carrie Bell è una ragazza di ventitré anni la cui vita scorre senza grandi sussulti nella tranquilla cittadina del Wisconsin dove è nata e cresciuta. Un buon rapporto con la madre, gli stessi amici da sempre e, da otto anni, lo stesso fidanzato, Mike. Con lui le cose non vanno più come prima: un sottile senso di insoddisfazione mina da tempo il loro rapporto fino al giorno in cui, durante una gita, Mike si tuffa da un pontile e resta completamente paralizzato. Affetto, convenzioni e senso del dovere imporrebbero a Carrie di rimanergli accanto e assisterlo, ma lei si ribella. Parte per New York, si costruisce una nuova identità e si innamora perdutamente di un uomo affascinante. Ma, da lontano, le voci di chi ha lasciato non si spengono e giunge il momento di prendere una nuova decisione...

Recensione a cura di Eleonora

Senso di colpa, dovere verso chi l'ha amata, insoddisfazione mancanza di magia, questi sono i fili che muovono Carrie lontano da chi la ama, lontano da chi lei non ama più, il fidanzato di una vita, Mike, vittima di un incidente e ora paralizzato, lontano dagli amici e dalla famiglia di lui che in lei vedono solo il dovere di stare accanto al fidanzato e non una ragazza che soffre per il senso di colpa di non aver potuto impedire l'inevitabile.
La fuga verso New York rappresenta la prima vera svolta nella vita di Carrie, nuovi amici, ma soprattutto un nuovo amore, Kilroy, il vero motivo che l'ha condotta a NY, il quale non vive si adagia nella sua solitudine e in questa non vita conduce anche Carrie.
La Parker costella tutta questa non vita della protagonista di racconti provenienti dal suo passato legati alla cittadina natale, Madison, che Carrie rivede nella sua mente e che raffronta continuamente con il suo presente; costanti sono i confronti tra il conosciuto Mike e l'evasivo Kilroy nel quale il secondo esce sempre vincitore.
Camminate, silenzi ed elusività caratterizzano la storia d'amore con Kilroy, “entrambi fuggono fa una tragedia di nome Mike”, ma non è questo ad accomunarli, quanto invece la continua ricerca della fisicità e la voglia di non vivere, ma di respirare.
Anche la prospettiva di una carriera nella moda non è sufficiente a placare
l'inquietudine costante nella sua anima , nella cui irrompe vivo il senso di colpa che fa abbandonare a Carrie New York e tutto il suo nuovo presente e il suo ipotetico futuro per farla ritornare di nuovo a casa per rimediare alla sua fuga e qui finalmente di nuovo a casa ricomincia a vivere.
Il libro colpisce per i dialoghi, molto sfuggenti, e la presenza di finali di capitoli evasivi che si ripercuotono anche sul finale del libro che si può leggere in molti modi a seconda del lettore.
Ogni stato psicologico della protagonista si riflette sulla scrittura che da un lato è altamente descrittiva , fin quasi nei minimi particolari, dall'altro i dialoghi si caratterizzano di cose non dette; proprio con questi strumenti la scrittrice coinvolge il lettore non solo nella trama , ma anche nei sensi di colpa di Carrie e donando sollievo nel momento in cui la stessa cancella tutti i pesi che aveva nell'animo.

 


A presto con la prossima puntata di "Un arcobaleno di parole su....
E mandateci le vostre recensioni!!!! 
Vi ricordo la nostra mail: romance.e.non.solo@gmail.com


Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?