neve

martedì 3 maggio 2011

A tu per tu con...Nicol Lynne

Ciao a tutti!!
Eccoci con il nostro appuntamento a tu per tu con....
Oggi vi vogliamo proporre la recensione + l'intervista all'autrice del seguente libro:

BLACKSUN di NICOL LYNNE



Casa editrice: Pubblicato dall'autore
Collana: ilmiolibro.it
Pagine:504
Prezzo:€ 23,00
Data Pubblicazione: 19/01/2011

Trama:
Una storia di emozioni, amore, amicizie e, passando attraverso un'antica profezia, grandi battaglie. Kate Allen si sveglia nella fredda stanza di un ospedale senza amici e senza parenti. La sua cartella clinica è invidiabilmente perfetta, ma Kate soffre di amnesia e non si ricorda nulla della sua precedente esistenza. Dovrà fare appello a tutte le sue forze e a tutto il suo coraggio per ricostruirsi una vita e scoprire la sua vera identità: un essere potente e antico, dotato di innumerevoli talenti, tornato dal confine tra la vita e l'Illuminazione. Perchè è stata costretta e tornare? Qual'è la sua missione?

La recensione di Arimi:

Kate, la protagonista di questo libro è una ragazza molto dolce che si sveglia in una stanza d'ospedale sola, perfettamente sana ma totalmente priva di memoria.

Le uniche cose che possiede sono documenti e un'indirizzo che la condurrà a casa.

Una volta arrrivata a “casa” scoprirà di possedere uno splendido arredamento e due fantastici cagnolini, Sole e Luna che sembrano capirla alla perfezione!

I primi gioni non saranno facili per la nostra protagonista ma grazie alle nuove amiche che si farà all'universutà piano piano la vita le sembrerà meno solitaria.

E proprio all'università conoscerà i Black, un terzetto di fratelli molto “particolare” bellissimi ma solitari sanno sicuramente come attirare l'attenzione degli altri studenti.

I tre però, ed in particolare James saranno molto interessati a Kate fin dal primo incontro, Perchè?

Ben presto Kate scoprirà di essere l'erede dell'eterna luce e dovrà scoprire cosa comporta tutto ciò e cosa le riserverà il destino.

Devo dire che questo romanzo è stata una piacevole sorpresa.

La storia è originale e l'autrice sa catturare l'attenzione del lettore suscitando molta curiosità sulle misteriose origini di Kate.

La caratterizzazione dei personaggi è buona.

Kate è ua protagonista apparentemente debole, ma procedendo nella storia riacquisterà la memoria del suo vero essere e la consapevolezza di se stessa crescerà assieme ai suoi poteri.

La figura maschile di James forse è l'unica che mi ha lasciato qualche dubbio, soprattutto perchè l'ho trovata un po' troppo simile ad Edward, celebre protagonista della saga di Twilight.

Come lui possiede forza e velocità fuori dal normale e sa leggere nel pensiero, di tutti tranne che di Kate....però diversamente da Edward non è un vampiro.

Il resto della storia invece è molto bello e desiderei leggere un seguito per approfondire gli aspetti di questi personaggi “magici” creati da Nycol.

La stile narrativo è molto semplice e scorrevole, la lettura non risulta mai banale.

L'unica nota negativa del romanzo e stata la lunghezza del testo, ho trovato le 500 pagine un po' eccessive per la storia che in alcuni punti si dilunga in particolari che si potrebbero evitare; bisogna tener conto però che Blacksun è un libro autopubblicato e quindi si sente la mancanza del lavoro di un editor, però questa mancanza non rende meno piacevole la lettura.

Si sente che la scrittrice durante la stesura era piena di idee, forse fin troppe^^
Ed infatti spesso alcune cose riguardo alla trama vengono accennate ma non specificate; alcuni interrogativi rimangono tali ma credo che il tutto possa essere risolto con un seguito.

Non posso quindi che concludere dicendovi che Blacksun è una lettura sicuramente consigliata!

Citazione:


"Sbocciata l'adolescenza intercorre un periodo in cui ciascuna ragazza si trova a un passo dall'essere donna, una rosa timida e delicata che si appoggia sul suo fragile gambo:
un fiore di cristallo straordinariamente bello, inconsapevole della sua grazia e allo stesso tempo paurosamente esile e vulnerabile."


e 3/4


ed ecco a voi l'intervista all'autrice :D

A e A: Ciao Nicol e grazie per essere stata così gentile ad accettare di fare un’intervista sul nostro blog. Quindi per prima cosa … Benvenuta su Romance e non solo ^^… ti va di presentarti ai nostri lettori?

Nicol: Sono una giovane insegnante di inglese (mi sono laureata l'anno scorso il Lingue e Letterature Straniere a Bologna) che ama leggere e dedicare il suo tempo libero al magico mondo della fantasia narrativa. Scrivo per passione e per diletto, il più delle volte, lo confesso, per necessità. Scrivere per me è una sorta di 'passatempo terapeutico' che mi permette di esternare le mie sensazioni, idee e sentimenti oltre che, naturalmente, un sogno. Il mio primo romanzo fantasy, come sai, si intitola Blacksun ed è il frutto di personaggi che si sono imposti insistentemente nella mia immaginazione.
Scrivo anche nel mio blog, anche se gli argomenti di cui tratto in 'Penne, parole, pensieri e pastelli' sono da considerarsi più 'leggeri' e divertenti.

A e A: Come è nata la tua passione per la scrittura?

Nicol: Ho sempre desiderato scrivere, ma non mai trovato il coraggio. Si sente dire sempre più frequentemente che gli italiani sono un popolo di scrittori, anzi che siamo tutti scrittori, così mi sono sempre chiusa in me stessa, spesso autoconvincendomi che la mia passione per la scrittura fosse solo una sorta di 'tendenza' o moda. Almeno fino alla stesura della tesi di laurea. È stato proprio durante quell'anno di correzioni, refusi, bozze e scalette che mi sono resa conto di quanto fosse appagante l'arte della scrittura, ma soprattutto è stato grazie alle lodi e agli incoraggiamenti della mia relatrice che ho trovato il coraggio di continuare. Lei ha infatti apprezzato il mio stile fin dalle prime pagine, invitandomi spesso ad avvarorarlo in un elaborato di natura narrativa piuttosto che in una tesi il cui stile avrebbe dovuto essere formale e scientifico.

A e A: Come ha preso forma il tuo romanzo? Un sogno, pura fantasia...


Nicol: È stato un impulso. Una sera ho acceso il mio pc, ho aperto un file in word e la barretta lampeggiante sullo sfondo di una pagina bianca mi ha invitato implicitamente a riempire quella stessa pagina fino all'ultima riga. Poi un'altra, un'altra ancora e così fino alla cinquecentesima.
I personaggi si sono fatti strada nella mia immaginazione e hanno continuato a 'tormentarmi' per un anno intero. Ci pensavo sotto la doccia, ipotizzavo alcune scene in macchina, sola, sulla strada per andare al lavoro, definivo i personaggi nel buio della mia stanza, prima di andare a letto e ritrovarmeli come protagonisti dei miei sogni.

A e A: Come mai hai scelto proprio il paranormal fantasy?

Nicol: Per iniziare ho pensato che il genere paranormal fantasy fosse quello adatto per lo sviluppo di una trama senza limiti narrativi. Ho ritenuto che fosse il modo migliore per non preoccurami di attribuire a un personaggio doti particolari o talenti straordinari altrimenti impossibili in una trama strettamente vincolata alla realtà. Sono inoltre un'inguaribile romantica e la storia d'amore tra i due protagonisti, Kate e James, non avrebbe avuto spazio di sviluppo in un genere che non fosse il paranormal fantasy.

A e A: Ti rispecchi nella protagonista? Ti sei ispirata a qualcuno in particolare per la caratterizzazione dei personaggi?

Nicol: Per quanto riguarda i primi capitoli, quelli in cui il lettore inizia a conoscere la protagonista, devo dire di averci messo tutta me stessa. Poi la trama ha preso il sopravvento e Kate ha iniziato ad assumere una personalità tutta sua. La caratterizzazione dei personaggi è stata complessa, in particolare la definizione dei cosiddetti 'cattivi'. Avevo dipinto Nartiri nella mia mente fin dal principio, ma non sono riuscita a presentarla fino al sedicesimo capitolo. Volevo che fosse una presenza malvagia e spaventosa, spero di essere riuscita a trasmetterlo anche ai lettori.

A e A: Durante la scrittura dei tuoi romanzi, il luogo dove ti rifugi a scrivere deve essere silenzioso? O preferisci un sottofondo di musica? Hai un’atmosfera particolare che ti aiuta a rilassarti durante la scrittura?

Nicol: Scrivo ovunque. Prendo appunti su un taccuino (che se non è a portata di zampa può benissimo trasformasi un tovagliolo, uno scontrino, il biglietto dell'autostrada...) e poi li copio a computer. Di solito questi 'appunti' o idee costituiscono l'ossatura di determinate scene che poi sviluppo con calma, in silenzio, a casa.
La musica è fondamentale, mi nutro di musica a colazione, pranzo e cena. Tuttavia, quando arriva il momento vero e proprio per scrivere, preferisco rifugiarmi in un sano silenzio.

A e A: Quali sono i tuoi progetti futuri o idee in cantiere? Naturalmente solo se puoi e vuoi renderlo noto ai lettori ^^

Nicol: Naturalmente vorrei scrivere il seguito di Blacksun, in particolare perchè ci sono un paio di punti della trama che ho volutamente lasciato in sospeso. Tuttavia, siccome ritengo di dover affinare il mio metodo di scrittura, ho iniziato una storia del tutto nuova e indipendente da Blacksun. Una specie di tabula rasa dove ricominciare tutto da zero.
Per ora sono solo al sesto capitolo e il lavoro mi occupa quasi tutta la giornata, ma ritengo che scrivendo di notte potrei essere pronta per la sua pubblicazione già dopo l'estate.

A e A: Bene con questo è tutto… Ti ringraziamo di cuore per la tua disponibilità Nicol. In bocca al lupo per il tuo lavoro. C’è qualcosa che vorresti ancora aggiungere?

Nicol: È stata attivata una catena di lettura su anobii dove è possibile leggere i commenti e i pareri di chi ha già letto Blacksun :
http://www.anobii.com/forum_thread?topicId=3161477#new_thread


Potete inoltre seguirmi e conoscermi meglio seguendomi anche sul mio blog: http://pensieriepastelli.blogspot.com/

ps. il libro è autopubblicato ed è possibile acquistarlo in tutte le librerie Feltrinelli (prenotandolo), sul sito online della feltrinelli e su Ilmiolibro dove potrete inoltre leggere alcuni commenti e recensioni del romanzo.

A presto!







Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?