neve

giovedì 24 febbraio 2011

Recensione "La ragazza del libro dei fuochi" di Jane Borodale

Ciao a tutti lettori e lettrici del blog :)
oggi sono qui per recensirvi un libro in uscita proprio oggi nelle nostre librerie :)

Un libro finalista del prestigioso Orange Prize 2010 è arrivato a noi grazie alla Casa Editrice Leggereditore...

Il libro di cui vi vorrei parlare è...

LA RAGAZZA DEL LIBRO DEI FUOCHI di Jane Borodale

Casa Editrice: Leggereditore
Pagine: 444
Prezzo: 14,00€ (copertina rigida)
Data di pubblicazione: 24 Febbraio 2011
Codice ISBN: 978-88-6508-045-0

Trama:
Londra 1752.
Fra i vicoli umidi di pioggia si aggira la giovane Agnes Trussell, in tasca una manciata di monete rubate, nel grembo un bambino che non vuole. Ma una porta si apre nel buio e Agnes si ritrova ad accettare un impiego come apprendista in un laboratorio di fuochi d’artificio. Mentre impara a muoversi in un mondo fatto di polveri esplosive, tentativi e gesti prudenti, la ragazza conquista lentamente la fiducia dell’enigmatico e scorbutico John Blacklock e si unisce alla sua missione: quella di creare i fuochi più spettacolari che occhio umano abbia mai visto. I mesi scorrono e per Agnes diverrà sempre più difficile custodire il suo segreto. Possibile che nessuno abbia intuito qualcosa? E cosa si nasconde dietro gli sguardi ambigui di Mrs Blight, la governante che segue ogni sua mossa? Il tempo scorre, e i segreti di Agnes non rimarranno tali per sempre... la rovina sembra inevitabile...

Jane Borodale ha la capacità di far emergere la complessità dei rapporti umani come solo le sorelle Brontë sono riuscite a fare. Il suo ritratto della Londra dell’epoca è indimenticabile, dalle strade sudicie dei bassifondi, agli interni polverosi di una casa dove nulla è ciò che sembra. Un romanzo dalle atmosfere suggestive che affascinerà coloro che hanno amato i romanzi di Tracy Chevalier, Geraldine Brooks e Michel Faber.

La mia recensione:
Protagonista di questo libro è Agnes Trussell, una giovane ragazza che vive con la sua numerosa famiglia in un cottage ai confini della città di Washington.

I giorni scorrono lenti, la vita è pesante per una famiglia di umili origini, ma questo non scoraggia, o almeno non lo danno a vedere, i nostri personaggi.

Solo che Agnes ha un segreto che la vedrà costretta a lasciare la sua famiglia per non essere rinnegata da quest'ultima. Infatti la ragazza, di soli diciasette anni, è incinta di un bambino che non vuole.
Un giorno si reca a casa di una vicina per chiedere in prestito una pentola per la madre e trova la signora morta in casa... stranita e spaventata trova in un barattolo delle moneta e decide di prenderle per finanziare il viaggio che oramai sembra sempre più vicino.

La mattina dopo una serata di festa, ne approfitta per lasciare la casa dei genitori e si avvia verso Londra.

Lungo la strada vediamo come Agnes fa la conoscienza di Lettice Talbot, una ragazza bella e raffinata all'apparenza che la aiuta durante il viaggio. Lettice sembra voler veramente aiutarla con dei consigli e la invita, una volta arrivata a Londra, a rivolgersi alla signora Bray che le darà un posto dove stare.

Sperando che sia una giusta decisione segue le indicazioni di Lettice, ma sbagliando strada si ritrova in un vicolo cieco. Stremata e assetata si accosta ad una porta dove legge che un certo signor Blacklock cerca una donna per servizi domestici.
Agnes, impazziente, bussa alla porta finchè non si trova di fronte un uomo e dopo una chiacchierata decide di assumerla, ma non come domestica, come aiutante per il suo negozio.
Una scelta inaspettata e azzardata da parte del signor Blacklock, ma Agnes è determinata ad aiutarlo.

John Blacklock è infatti un famoso fuochista di Londra e con Agnes spera di poter creare i più belli e spettacolari che si siano mai visti.

Vedremo come Agnes passerà il tempo tra polveri esplosive e sostanza pericolose, come la sua capacità di fabbricare fuochi d'artificio migliorerà sempre più.
Però non dobbiamo dimenticarci che il segreto di Agnes, che l'ha costretta a fuggire da casa è difficile da nascondere con il tempo e dovrà far particolare attenzione a non suscitare la governante che la segue sempre con lo sguardo.

Una storia dal ritmo lento nelle prime 20 pagine, giusto il tempo di ingranare la storia che poi scorre e grazie al suo ritmo ci fa capire la pesantezza delle giornate, lo stile della scrittrice è semplice e coinvolgente. La trama viene seguita e presentata al meglio durante la narrazione.

Un libro interessante e una buona lettura da non perdere.

L'unico difetto che ho riscontrato è, come vi dicevo sopra, una lentezza nelle prime 20 pagine.



A presto

2 commenti:

Sofia ha detto...

interessante! buona giornata

Cíntia Mara ha detto...

Ciao!

Sono brasiliana e sto qui per prima volta. Quindi, mi dispiace se il mio commento è un sacco di errori in italiano. Sto imparando.
Il libro si presenta bene!

Baci di Brasile.
Cíntia

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?