neve

lunedì 27 febbraio 2012

Recensione: La quinta costellazione del cuore di Peetz Monika

È tutto falso.
È tutta una menzogna.
La verità è alla fine del viaggio...

La quinta costellazione del cuore di Peetz Monika

Casa Editrice:Garzanti
Pagine: 304
Prezzo: 16.40
Data di pubblicazione: Gennaio 2012
ISBN 978881168405-3

Trama:

L'aria tersa tremola per la calura di giugno. Judith, in piedi all'ombra di un albero ai bordi della spiaggia di Narbonne, si guarda intorno. Niente è come dovrebbe essere. È tutto falso. È tutta una menzogna.
Sul sentiero non c'è anima viva. È su questa strada solitaria che Judith, uno zaino in spalla e tanta confusione in testa, sta per ricominciare la sua vita. Ha appena perso il marito Arne, e non ha che una certezza: per chiudere con il passato deve ripercorrere i passi di Arne, seguendo gli appunti del diario che l'uomo aveva scritto durante il suo ultimo viaggio verso Santiago de Compostela.
Con lei ci sono le amiche più care, quelle del martedì: la selvaggia Kiki, la fredda Caroline, l'eccentrica Estelle e la perfetta Eva. Per loro quello è un viaggio ribelle e scanzonato, la possibilità di sentirsi finalmente libere dalla vita di ogni giorno, come ai vecchi tempi quando dormivano sotto lo scintillio notturno delle costellazioni.
Ma per Judith quel viaggio assume immediatamente una dimensione diversa. Sconvolgente. Bastano pochi chilometri per capire che nel diario di Arne c'è qualcosa di strano: le indicazioni sono sbagliate, nulla di quello che lui descrive corrisponde a ciò che lei vede. È tutto inventato o copiato da Internet. Judith non riesce ad accettare che l'uomo che le è stato accanto non fosse quello che credeva. Eppure deve imparare a leggere dietro quelle parole per capire cosa nascondesse Arne. E deve imparare a leggere anche dietro le parole delle sue amiche. Judith non si può fidare di niente e di nessuno. A guidarla adesso c'è solo una costellazione, quella del suo cuore. Solo così potrà finalmente imparare a credere in sé stessa.
Un romanzo che ha sorpreso tutti, per il suo successo spontaneo e inarrestabile. È stato grazie ai librai e ai lettori che il libro ha scalato le classiche tedesche fino alla vetta. Pochi giorni dopo l'uscita, il romanzo ha iniziato conquistare una posizione dopo l'altra, vendendo 400.000 copie in poche settimane.
La quinta costellazione del cuore racconta una storia di memoria e di menzogne, di crescita e di coraggio, di amicizia e di perdita che mostra la forza segreta che ognuno di noi custodisce in sé.

La mia recensione:

“La Quinta costellazione del cuore” di Monika Peetz è un chiaro esempio di come un libro può arrivare in cima alle classiche di vendita grazie al passaparola dei lettori e rimanerci a lungo.

In pochi mesi infatti il libro ha venduto in Germania oltre 300,000 copie, ne sono stati comprati i diritti cinematografici ed il film è in preparazione.

“La Quinta costellazione del cuore” è un libro che si legge in poco tempo, dalla scrittura semplice e chiara, dall' impatto emotivo molto elevato e dalla forte caratterizzazione di tutti i suoi personaggi.

Infatti anche se la protagonista è una, Judith, ho trovato che tutti i personaggi principali sono descritti sia fisicamente che psicologicamente così bene che si potrebbe benissimo pensare all'insieme del gruppo di cinque amiche come unità protagonista.

Un romanzo corale quindi.

Il trama narra la storia di Judith che scossa dalla morte del marito vuole ripercorrere il suo ultimo viaggio, le cui tappe l'uomo aveva meticolosamente appuntato su un diario, verso Santiago di Compostela.

Solo così la donna potrà affrontare il suo inguaribile dolore e imparare di nuovo a vivere in pace con se stessa.

Ma Judith non sarà da sola in questo viaggio, le sue fedeli quattro amiche infatti decideranno di accompagnarla per starle vicino.

Sicuramente all'inizio del pellegrinaggio nessuna aveva messo in conto quello che avrebbero dovuto affrontare: loro stesse.

Un viaggio faticoso da un punto di vista fisica ma salutare per la mente, le cinque amiche scopriranno verità nascoste nei loro cuori, segreti inconfessabili, vecchi amori e la loro amicizia sarà messa a dura prova.

E' facile per il lettore immedesimarsi in una o più di queste donne fragili e forti al tempo stesso.
Ognuna rappresenta una categoria ben precisa, Judith la moglie devota, Caroline la donna in carriera, Kiki l'eterna ragazza che ancora deve decidere cosa vuole diventare da grande, Eva, la matriarca della famiglia perfetta ed Estelle, la snob del gruppo.

Come potete notare un bell'assortimento di vite.

La prima parte del libro è dedicata alle nostre amiche che tappa dopo tappa avanzano nel loro cammino seguendo il diario di Arne, il marito defunto di Judith.

Ad un certo punto del viaggio però sarà chiaro che nelle parole scritte nel diario qualcosa non quadra e sarà compito delle amiche di Judith scoprire cosa.

Un libro che mi ha sorpreso, avevo immaginato una storia totalmente diversa, e pur se alla prime pagine mi sono trovata un po' in difficoltà perché non capivo dove l'autrice volesse arrivare, poi ho capito il vero spirito del romanzo, ciò che l'autrice voleva trasmetterci: riflettere su noi stessi, sulla nostra vita, come se anche noi stessimo compiendo il pellegrinaggio.

Devo dire che l'idea di fondo della storia è molto buona anche se l'avrei sviluppata in maniera un pochino diversa, soprattutto la prima parte del romanzo risulta abbastanza statica, descrittiva,ci sono molte riflessioni sulle cinque donne che rallentano il ritmo del romanzo.

Poi però andando avanti nella lettura il romanzo si riprende e dalla scoperta del segreto di Arne la storia mi ha veramente appassionato.

Un colpo di scena che non vi aspetterete sconvolgerà la lettura e vi darà parecchio da pensare.
In definitiva un romanzo piacevole da leggere, un buon inizio per questa scrittrice nord europea che certamente deve ancora migliorare e soprattutto raffinare il suo stile ma che sa catturare il lettore con la sua semplicità e profondità dei temi trattati.




L'autrice:
Monika Peetz è sceneggiatrice di film per la televisione tedesca e olandese.
La quinta costellazione del cuore è il suo primo romanzo.

2 commenti:

Angela ha detto...

bello, mi piace qst libro con le donne quali protagoniste! ;)))

Anonimo ha detto...

Ciao per caso qualcuno sa dirmi quale sia la canzone che ha legato Kiki e Max? se non sbaglio era jazz svedese ma non riocrdo nè il titolo nè l'autore anche se il libro lo citava...grazie in anticipo!

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?