neve

mercoledì 16 gennaio 2013

Gennaio con gli autori emergenti: Alessandra Paoloni - seconda parte

Buongiorno a tutti =)
La prima parte dell'evento per il TERZO COMPLEANNO DEL BLOG è completo =) Vi abbiamo presentato tutti gli autori e autrici che gentilmente hanno aderito alla nostra iniziativa =)

E quindi senza ulteriori indugi passiamo alla seconda parte dell'evento, ovvero le interviste ^____^


Oggi parleremo con un'autrice che sta facendo innamorare sempre più lettrici dei suoi romanzi... Alessandra Paoloni, di cui vi abbiamo pubblicato l'anteprima qui...

Ciao Alessandra e benvenuta sul blog ROMANCE E NON SOLO. Per prima cosa grazie per aver accettato di partecipare a questa piccola iniziativa per il Terzo Compleanno del Blog.
 Io ringrazio voi per avermi gentilmente ospitata. :)

Passiamo subito alle domande =D

Arianna e Arimi: Ti va di raccontarci qualcosa di te?
Alessandra: Una delle parole che più mi rappresenta è sognatrice. Sono una ragazza che sogna e vive del proprio sogno che è naturalmente quello di raccontare e leggere storie. Nella vita di tutti i giorni, quella dove è più difficile invece sognare, sono una zia quasi a tempo pieno di quattro nipoti ai quali cerco di ereditare l'amore per la lettura. Ora come ora sono in cerca di un lavoro fisso (una chimera quasi) e mi arrangio come posso. Sono una ragazza molto riservata e timida ma quando si tratta di portare avanti la mia passione allora tiro fuori le unghie.

A e A: La tua passione per la scrittura è nata da poco o è una passione che hai coltivato nel corso degli anni?
A: La scrittura è nata assieme a me. Fin da bambina ho sempre adorato inventare storie e racconti. All'inizio rubavo i personaggi dei libri che leggevo e con loro reinventavo delle avventure tutte mie. A Pollyanna ho fatto fare davvero di tutto. Poi crescendo ho avvertito il bisogno di scrivere storie nate solo dalla mia immaginazione, e ho cominciato a scrivere brevi racconti e poesie che conservo ancora. E non mi sono più fermata. Scrivere mi rende felice. Quando inizio una nuova storia la vivo fino al suo compimento e sento in questo modo di aver fatto qualcosa di utile per gli altri, ovvero fare compagnia e regalare qualche ora di divertimento distrazione e soprattutto emozione.

A e A: Che genere prediligi particolarmente scrivere?
A:Ho sempre avuto un amore sviscerato per il fantasy. E' il genere che mi fa viaggiare con la fantasia e permette che ogni cosa diventi possibile. Ma anche l'urban fantasy o il gotico mi è particolarmente caro. Infatti mi sono cimentata in entrambi: La Stirpe di Agortos (che pubblico con lo pseudonimo di Elisabeth Gravestone) è un romanzo fantasy, mentre La discendente di Tiepole è un paranormal fantasy. Confido però di scrivere un horror dalle tinte più cupe data la mia ammirazione per Stephen King.

A e A: Nella scelta del genere con cui hai pubblicato i tuoi libri ti sei ispirata ad un autore in particolare che ti piace particolarmente? Se si, chi?
A:Per la Stirpe naturalmente mi sono ispirata a Tolkien e in modo particolare ai paesaggi descritti nel libro e nel film anche. Volevo scrivere un fantasy fuori dalle righe e anziché descrivere la “solita” lotta tra Bene e Male ho preferito porre l'attenzione sul rapporto tra l'uomo e una Natura magica. Madre Natura diventa quindi la protagonista indiscussa della saga. La discendente di Tiepole invece nasce dal bisogno di scrivere qualcosa di più “leggero”, una storia per ragazzi o giovani adulti (anche se poi il libro alla fine si è rivelato tutt'altro che leggero). La discendente è stata scritta nel 2008, e a quei tempi avevo letto Twilight (prima ancora dell'uscita dei film e di tutto il fenomeno commerciale che è stato costruito attorno alla saga) e ricordo di essermi detta “voglio cimentarmi in un urban fantasy/ paranormal romance anche io”. E così è nato l'universo di Tiepole.

A e A: Durante la scrittura dei tuoi romanzi, il luogo dove ti rifugi a scrivere deve essere silenzioso? O preferisci un sottofondo di musica? Hai un’atmosfera particolare che ti aiuta a rilassarti durante la scrittura?
A:Mentre scrivo non deve volare letteralmente una mosca. La musica di sottofondo mi distrae. Inizio a canticchiare e questo non è molto salutare per una buona concentrazione. Quando scrivo chiudo la porta della mia cameretta e mi isolo dal resto dell'universo. Anche se non manca mai lo squillo del telefono o del citofono di casa in quei frangenti... XD

A e A: L’autrice, oltre che scrivere, legge anche xD Quale genere prediligi di più leggere? Romanzi simili al tuo o di diverso genere?
A:Nella lettura, al contrario della scrittura, sono onnivora. Leggo thriller, gialli di Agatha Christie, i romanzi di Coelho, romanzi rosa a volte. Certo, il fantasy cattura la mia attenzione rispetto agli altri ma preferisco leggere di tutto perché la lettura aiuta ad avere elasticità di pensiero. E' un esercizio che va fatto in tutte le sue forme.

A e A: Quali sono i tuoi progetti futuri o idee in cantiere? Naturalmente solo se puoi e vuoi renderlo noto ai lettori ^^
A:Devo lavorare sia al seguito della Stirpe che della discendente. Due progetti molti impegnativi che mi porteranno via molto tempo. Anche se c'è un romanzo incompleto autoconclusivo che vorrei dare alla luce questo 2013, un altro urban fantasy che parla di... no, questo non lo posso rivelare. XD

A e A: Bene con questo è tutto… Ti ringraziamo di cuore per la tua disponibilità Alessandra. In bocca al lupo per il tuo lavoro. C’è qualcosa che vorresti ancora aggiungere?
A:Io ringrazio voi per la disponibilità e vi faccio i complimenti per la vostra iniziativa! In realtà si c'è una cosa che vorrei aggiungere rivolgendomi soprattutto ai lettori e ai blog: date più spazio, proprio come ha fatto “Romance e non solo”, agli autori italiani sconosciuti anche quelli che si sono auto-pubblicati. Dateci una possibilità, leggeteci, aiutateci a portare avanti le nostre storie e a viverle assieme soprattutto. Sull'editoria italiana ci sarebbe un lunghissimo discorso da fare e non lo farò qui, ma l'unico appello che faccio ai lettori è di leggere quanti più libri possibili di autori italiani e preferibilmente emergenti. Se non leggerete qualcosa di mio fa nulla, date possibilità agli altri, è lo stesso.

Grazie mille ancora alla dolcissima Alessandra e alle sue belle parole =) E raccomando ai blogger e lettori un particolare riguardo sulla sua ultima risposta =)

A presto


2 commenti:

..Mary.. ha detto...

bellissima intervista!!
purtroppo non ho ancora avuto la possibilità di leggere i suoi libri, ma lo farò al più presto!!! mi incuriosiscono davvero molto!!
Alessandra ha ragione, bisogna aiutare tutti gli scrittori italiani, sia quelli emergenti e non, sono sicura che possano emozionarci e farci vivere dei momenti bellissimi con le loro storie!!

Mariki93 ha detto...

Effettivamente è vero...solitamente tendo a leggere i libri di autori stranieri più che italiani!! Però con tutte queste interviste e presentazioni ho già aggiunto molti libri in lista!!=)
Un "in bocca al lupo" a tutti gli autori emergenti!!^^

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?