mercoledì 23 maggio 2012

Recensione: ENCHANTED di Heather Dixon

ENCHANTED di Heather Dixon

Casa Editrice: Sperling & Kupfer
Pagine: 360
Prezzo: 16,90€
Data di pubblicazione: 30 Aprile 2012
Codice ISBN: 9788820052003

Aggiungi la scheda del romanzo su aNobii.com oppure su Goodreads.com

Trama:
Nel magico mondo di Eathesbury, Azalea è la maggiore di dodici sorelle e l’erede al trono. Quando la madre muore, le ragazze scoprono un passaggio segreto che porta, attraverso un bosco d’argento, a un salone dove possono dare sfogo alla loro grande passione, il ballo, contravvenendo al lutto strettissimo imposto dalla corte. Conoscono così il misterioso ma affascinante Keeper, che ogni notte intreccia con tutte una danza proibita e che sembra particolarmente attratto da Azalea. Ci vorrà del tempo prima che le sorelle si accorgano delle sue vere intenzioni...

La mia recensione: 

Enchanted è un romanzo autoconclusivo meraviglioso scritto dall'autrice Heather Dixon che entra di diritto nella mia top ten 2012.

Il progetto di riadattare una delle favole, “le dodici principesse danzanti” forse meno conosciuta, dei fratelli Grimm è pienamente riuscito e il risultato è un romanzo dai toni favoleggianti, di delicata dolcezza e dai sentimenti intensi.

La storia è ambientata nel passato, in un tempo non ben determinato dove vivono re e principesse.
La nostra protagonista è Azalea, la figlia dei sovrani Wentworth.

Azalea ha undici sorelle e ognuna porta, in ordine alfabetico, un nome di un fiore.

La famiglia reale è molto equa con il suo popolo e pur essendo in decadenza non si decide ad aumentare le tasse ai suoi sudditi.
 
Il romanzo si apre con la nostra principessa in fermento per i preparativi del ballo di Yule, che si terrà la notte di Natale.


Questo giorno di festa però segnerà una data molto triste per l'intero regno di Eathesbury in quanto la regina morirà per dare alla luce la sua dodicesime e ultima figlia, Ortensia.

Da quel momento la famiglia reale cadrà nel lutto più totale, lutto che dovrà durare un anno e caratterizzato dal colore nero.

Il nero diverrà il solo colore degli abiti delle principesse, le finestre saranno oscurate da tendaggi scuri, alle fanciulle non sarà concesso di uscire se non per recarsi alla messa domenicale e al cimitero, non si potranno ricevere ospiti e soprattutto non si potrà danzare.

Questa sarà la cosa che colpirà più di tutte le principesse in quanto la danza è la loro ragione di vita, la loro valvola di sfogo alla tristezza e soprattutto è attraverso il ballo che tengono vivo il ricordo della mamma.
E un anno senza danza è impossibile da vivere.

Dall'improvvisa morte della regina il re ne uscirà distrutto e si chiuderà in se stesso, escludendo le figlie dalla sua vita e trattandole con freddezza e distacco.

Le molte regole imposte alle principesse fin dalla nascita associate a questo comportamento non faranno che enfatizzare la consapevolezza delle figlie di non essere amate dal genitore.

A complicare la faccenda ci si metterà anche la guerra che porterà il re lontano da casa per molti mesi.
Così le dodici principessine si sentiranno sole e abbandonate da tutti e non potranno che affogare il loro dolore nella danza, cercando di sfuggire agli occhi indiscreti della servitù.

Il fedele maggiordomo Pudding però le scoprirà e chiudendo il salone a chiave proibirà loro di danzare.
Ma il vecchio palazzo ormai esposto al degrado nasconde un segreto, un tempo era magico...e la magia non è svanita totalmente da esso.

Ed una sera Azalea, grazie ad una confidenza avuta dal Signor Bradford, il figlio dell'ex ambasciatore, scoprirà un passaggio segreto nel camino della sua stanza.

Le sorelle varcheranno emozionate questa magica soglia e scopriranno un mondo incantato, una foresta d'oro e d'argento ed uno splendido gazebo affollato da tanti abili ballerini.

Le ragazze rimarranno rapite da questa visione e non potranno fare più a meno di questo luogo in cui essere se stesse, danzare e sentirsi libere dalle imposizioni del lutto.

Ma il gazebo non è abbandonato, è curato dal Custode, una figura affascinante ma al tempo stesso inquietante che legherà con un doppio filo l'anima delle fanciulle.

Tutto ha un prezzo, e il loro sarà molto alto.


Lo stile della Dixon oltre ad essere scorrevole e semplice è molto fiabesco e rende la lettura molto piacevole e affascinante.
I personaggi sono molti, soprattutto le sorelle e caratterizzarle tutte era un'impresa molto difficile ma la Dixon ha saputo gestire la situazione molto bene e le sorelle maggiori sono abbastanza approfondite, da Azalea a Camelia passando per Begonia.

Gli altri personaggi invece fanno da cornice ai principali.

Il custode è una figura molto importante nel libro, enigmatica fino alla fine.

Anche la figura del Re ho apprezzato, seppur nel finale.

Importante sottolineare i sentimenti contenuti in questo libro, infatti come tutte le favole vi è una morale di sottofondo che si distacca profondamente da quella “vendicativa” dei fratelli Grimm.

Sentimenti profondi avanzeranno in punta di piedi nel corso della lettura e soprattutto nell'ultima parte del libro, il senso della famiglia e del rapporto padre-figlie sarà esplorato dall'autrice e vedremo come il Re da sovrano diverrà genitore, da signore evolverà in padre.

Anche il rapporto tra sorelle è particolare in questo libro, forse un po' irreale ma sarebbe bello se tra consanguinei non ci fossero le gelosie e invidie che sempre più si incontrano nella vita reale e regnassero sentimenti leali, veri e camerateschi come in questo intreccio dove ognuno aiuta il prossimo e dove l'antagonista è l'unico personaggio malvagio.

E naturalmente non potrà mancare la tenerezza del primo amore...
Un bel libro per sognare!

Ultima nota puramente estetica, la cover è splendida, dal vivo rende molto di più rispetto alla rete.

  e mezza

A presto!!



7 commenti:

..Mary.. ha detto...

Ma che bella recensione!!complimenti!!!
Mi sembra pieno di magia!!!la cover è davvero splendida vederla anche dal pc!!!quindi sono davvero curiosa di vederla dal vivo!!!
purtroppo questo libro non l'ho ancora letto!!ma appena ho un pò di tempo sarà la mia prossima lettura!!

Arimi ha detto...

Si è magico^^
Poi fammi sapere il tuo parere Mary!

Lilly_Aylmer ha detto...

io lo volevo comprare solo per la copertina che ho amato appena l'ho vista, però adesso sono curiosa di leggerlo!!

Emy ha detto...

E' nella mia lista, spero di leggerlo presto.
Complimenti per la bella recensione, la parte in cui esponi storia e molto fiabesca e, quindi, appropriata.
Molto belle anche le immagini :)

Arimi ha detto...

Grazie^^

Ann Ann ha detto...

Venta las nueva camiseta futbol barata 2016-2017,camiseta seleccional, comprar Real Madrid,Barcelona,Chelsea,Manchester City ,mujer,nino con la buena calidad y mejor precio en la annaCamisetas.com

Ann Ann ha detto...

SSC Napoli e maglia fornitore Kappa questa mattina ha reso il club il prossimo a svelare la sua nuova casa magliette per la prossima stagione. L’introduzione di un terzo sponsor accanto al Lete e Garofalo in Kimbo, il nuovo maglia Home Napoli 16-17 introduce un look pulito.maglie calcio a prezzo,maglia serie a italia, Maglia inter milan shop
Maglia Juventus outlet

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?