neve

giovedì 15 marzo 2012

Doppia recensione "Fino a mezzanotte" di Lisa Kleypas

Buon pomeriggio a tutti =)
eccomi qui in compagnia di una nostra lettrice accanita che ci regala tante belle recensioni ^^ si avete capito... sto parlando proprio della dolce Cricra...

Come tutti avrete capito certamente io e lei abbiamo gusti molto simili per quanto riguarda i generi letterari ed entrambe amiamo la Kleypas =) Infatti siamo qui per parlarvi delle nostre impressioni sull'ultimo romanzo pubblicato dalla Mondadori di quest'autrice =)

FINO A MEZZANOTTE di Lisa Kleypas

Casa Editrice: Mondadori
Pagine: 312
Prezzo: 4,50€
Data di pubblicazione: Marzo 2012

Aggiungi la scheda di questo romanzo su aNobii.com oppure su Goodreads.com

Trama:
L’amore è il più pericoloso dei giochi.

Quando un’inaspettata eredità eleva la sua famiglia ai ranghi dell’aristocrazia, Amelia Hathaway scopre che occuparsi delle sorelle minori e dell’imprevedibile fratello è molto più difficile in una tenuta fatiscente dello Hampshire. A rendere la sua vita ancora più complicata, subentra poi l’attrazione per Cam Rohan. Mezzo rom e ricchissimo, Cam è insofferente verso le restrizioni imposte dall’alta società ed è deciso ad abbandonare tutto per tornare a vivere sotto le stelle. Ma quando Amelia entra nella sua vita, le sue certezze si scontrano con il desiderio che li consuma. Potrà un uomo come lui convincere Amelia che la libertà di cui ha bisogno è in realtà una vita accanto a lei?

*Hathaway Series*
1. FINO A MEZZANOTTE
- Mine Till Midnight (2007)
2. Seduce Me at Sunrise (2008)
3. Tempt Me at Twilight (2009)
4. Married By Morning (2010)
5. Love In The Afternoon (2010)

La recensione di Arianna:

Primo romanzo di una nuova serie che ha tutte le carte in regola
per essere emozionante ed intensa come le precedenti...


Un romanzo intenso, travolgente, passionale e intrigante in ogni sua sfacettatura...

Protagonista di questo romanzo è Cam Rohan, il bel mezzo rom, mezzo irlandese, che abbiamo conosciuto nel romanzo PECCATI D'INVERNO dove lo vediamo lavorare nella casa di gioco del padre di Eve, Jenner, che poi diventerà di Sebastian St.Vincent, futuro marito di Eve.

Un protagonista che manda tutte le lettrici in brodo di giuggiole, o almeno io xD un personaggio affascinante, seducente e passionale in tutto quello che fa... Un uomo che sembra essere perseguitato da una particolare maledizione, ovvero continua a guadagnare denaro quando lui cerca in tutti i modi di disfarsene...

No, non è pazzo, è solo un tratto caratteristico del pensiero dei rom, loro non pensano che un bene materiale, come il denaro, sia una cosa importante e quindi vedendo tutti quei soldi si sente sempre più estraniato e sempre meno legato alle tradizioni e ai costumi dei suoi avi.
Tenta in tutti i modi di disfarsene: dona i soldi ad associazioni benefiche, investe in aziende che sono reputate da tutti veri e propri fallimenti.. ma niente, niente riesce a far diminuire il patrimonio ingente di Cam.

Tutto ha perso un vero senso per Cam, quando vede che anche le donne non sembrano più soddisfarlo, o meglio... non trova niente di interessante in loro...

Vi cito una discussione particolarmente divertente tra Cam e Sebastian che mi fa ogni volta ridere ^^ Scusate se la tiro per le lunghe con la citazione (è circa di una pagina e mezza)...

Non c'era eccitazione, nè fuoco, nulla se non la sensazione di aver espletato una funzione corporea ordinaria come mangiare o dormire. Era talmente preoccupato da indursi a parlarne con il suo datore di lavoro, Lord St Vincent.
[...]
Quando Cam gli aveva chiesto in tono cupo se fosse normale che un uomo, avvicinandosi alla trentina, registrasse un calo dell'appetito sessuale, St Vincent si era strozzato con il suo drink.
"Buon Dio, no!" aveva esclamato, tossendo convulsamente mentre la sorsata di brandy andata di traverso gli bruciava la gola.
[...]
"Se posso chiedervelo, che tipo di donne vi siete portato a letto?"
"Che cosa volete dire?" aveva chiesto Cam in tono piatto.
"Belle o insignificanti?"
"Belle, immagino."
"Bene, è questo il vostro problema" aveva dichiarato St Vincent pragmatico. "Le donne insignificanti sono molto più appaganti. Non c'è afrodisiaco migliore della gratitudine."
[...]
"Se ho ben capito, signore" aveva riassunto in modo brusco "il rimedio che suggerite per un calo del desiderio è inziare a sedurre donne insignificanti?"
[...]
"Sto facendo del mio meglio per comprendere il vostro problema. Tuttavia, la mancanza di desiderio è qualcosa che non ho mai sperimentato. Dovrei essere in punto di morte per non aver voglia di... No, non è vero, sono stato in punto di morte, poco tempo fa, e anche in quel caso bruciavo dal desiderio di portarmi a letto mia moglie."

Oppure è molto comica anche questa frase ^^ è tratta da una pagina poco dopo questo discorso dove discutevano che andare a letto con la stessa donna o con lo stesso genere di donne rende piatto ogni cosa, insipida, senza interesse alcuno.

"E la vita da sposati? Diventa anche quella un eccesso della stessa pietanza?"
L'espressione di St Vincent era cambiata e nei suoi occhi azzurri si era accesa una scintilla di calore, al pensiero della moglie. "Ho imparato che, con la donna giusta, non si arriva mai ad averne abbastanza. Sarei lieto di un eccesso di una simile felicità: ma dubito che sia umanamente possibile." Dopo aver chiuso il registro con un colpo secco si era alzato. "Se volete scusarmi, vi auguro la buonanotte."
"E la contabilità?"
"La lascio nelle vostre abili mani." Notando l'espressione torva di Cam, St Vincent si era stretto nelle spalle con aria innocente. "Uno di noi due è uno scapolo con notevoli capacità matematiche e nessun progetto per la notte. L'altro è un noto depravato in calore, con una moglie giovane e disponibile che lo aspetta a casa. Chi credete che dovrebbe occuparsi dei maledetti libri contabili?"

Ma tutto questo nella vita del nostro caro Cam cambierà appena farà la sua apparizione la più grande delle figlie della famiglia Hathaway, famiglia che ha solo di recente acquisito un titolo nobiliare e sta per trasferirsi nella tenuta accanto a Stony Cross, la residenza di Lord Westcliff dove Cam sarà ospite per un breve periodo.

Amelia Hathaway è una ragazza di ventisei anni che non crede nell'amore dopo essere stata usata da un uomo di cui si era infatuata. Orgogliosa, testarda e coraggiosa fino all'inverosimile, Amelia guiderà la famiglia e tenterà in tutti i modi di ottenere buoni matrimoni per le sorelline e tentare di far tornare felice e fargli perdere il vizio di bere al fratello.

Sarà proprio in una serata mentre Amelia cercherà Leo nella casa da gioco dove lavora Cam, con l'aiuto di Merripen, un rom che è considerato un membro effettivo della famiglia.

Scintille fin dal primo incontro faranno da sfondo alla vita di questi due personaggi che scoprono di provare un'irresistibile attrazione reciproca che metterà a dura prova il temperamento di entrambi i protagonisti.

Un inizio della serie davvero intrigante... un personaggio maschile intrigante e passionale che tutte le donne vorrebbero avere accanto. Interessante anche il rapporto tra Merripen e la piccola Win.

1/2

La recensione di Cricra:

Fino a mezzanotte è il primo libro della serie degli Hathaway, finalmente tradotto qui in Italia, di Lisa Kleypas, una delle mie autrici preferiti di libri romance, molto amata e stimata appunto per la dolcezza dei suoi racconti.

In questo libro cominciamo a conoscere quelli che sono i membri della famiglia Hathaway partendo dalla protagonista principale che è Amelia, seconda in linea di nascita, un ragazza di ventisei anni, dai caratteri somatici semplici, capelli castani e occhi azzurri, come gli altri suoi fratelli, con alle spalle una triste storia d'amore finita male.

Il fratello maggiore Leo è colui che ha ereditato il titolo di Lord Ramsay, anche lui uscito da poco da una triste storia d'amore finita in tragedia, che in questa trama, verrà più volte sostenuto da tutta la sua famiglia.

Poi abbiamo la dolcissima Winnifred, che come il fratello Leo, in un recente passato è stata vittima di una brutta malattia, che l'ha lasciata talmente indebolita, da provocare in tutti loro grandi timori e ansie, per la sua tardiva guarigione.

Infine abbiamo le piccole Poppy e Beatrix, anche loro molto solerti e disponibili ad affrontare i tanti problemi, che sembrano attorniare la loro famiglia, ma che susciteranno nel lettore, lo stesso interesse, come gli altri protagonisti.

La bellezza di questo primo libro è stata la capacità, da parte dell'autrice, di dare la giusta apertura alla saga e imporre una stuzzicante curiosità, verso le storie di ogni singolo personaggio, sia in questa trama che per quelle che saranno le prossime avventure, ad esempio per lo sfiduciato e scontroso Leo e per quella che dovrebbe essere la storia successiva tra la delicatissima Win e il suo amore segreto Merripen, un rom entrato a far parte della loro famiglia, in circostanze tragiche e confuse.

Togliendosi il sudore e la polvere dal viso, Merripen osservò tutti gli Hathaway.
Il suo sguardo indugiò un attimo di più su Win.
Riportando la sua attenzione su Amelia, fece rapporto concisamente...
Si interruppe, guardando oltre la sua spalla.
La scostò senza cerimonie e raggiunse Win.
Amelia vide il corpo snello della sorella oscillare e le sue ciglia abbassarsi,
mentre si accasciava.
Merripen l'afferrò con facilità e la prese in braccio,
mormorandogli di posargli la testa sulla spalla.

Di quest'autrice posso sinceramente confessare che sto facendo man bassa, dato che mi diletto a leggere i suoi libri e confesso che molte volte mi ritrovo a rileggerli con la stessa voglia e bramosità, affascinata dai luoghi, personaggi e tutto ciò che viene descritto nei loro contesti.

E' un libro affascinante, divertente e al tempo stesso dolce, mentre conosciamo i lati di ogni singolo membro di questa strana e travagliata famiglia; ognuno di loro ha delle caratteristiche particolari, che ti ispirano subitaneamente forti emozioni e allegria, come ad esempio la piccola Beatrix che ogni qualvolta è sottoposta a repentini cambiamenti nella sua vita, viene presa da un irresistibile impulso cleptomane, verso oggetti che non si sognerebbe mai di sottrarre a chicchessia.

Per chi come me, conosce un po lo stile della Kleypas, troviamo una profonda maturazione stilistica, non il propinare il solito romanzetto stereotipato, ma la proposta di un forte sentimento tra due persone, Amelia e l'irresistibile Cam Rohan, un rom dal passato travagliato e misterioso, che per chi come me, ha letto la serie precedente – Le Audaci Zitelle – ha già avuto occasione di iniziare a conoscerlo, nel terzo libro della serie – Peccati d'inverno;

“Tu non somigli a nessuno degli uomini che ho conosciuto - disse - Neanche nei miei sogni.”
“Sei come un personaggio di una favola, scritta in una lingua che nemmeno conosco.”
“Un Principe, spero.” disse lui.
“No, tu sei il drago, un bellissimo drago malvagio.”
La voce di Amelia si fece pensierosa.
“Come si può avere una vita normale accanto a te?.”
Cam la prese tra le braccia e la fece distendere sul letto.
“Forse avrai un'influenza civilizzatrice su di me.”
Si chinò verso la punta dei suoi seni, baciandola attraverso la stoffa sottile della camicia da notte.
“O forse inizierà a piacerti il drago.”
Trovò il capezzolo e inumidì la stoffa che lo copriva con la bocca,
finché la carne sensibile non si inturgidì contro la sua lingua.
“Io c-c-credo che sia già successo.”
Amelia era così agitata che Cam rise.
“Allora stai ferma - le sussurrò - mentre ti sputo addosso un po di fuoco.”

Una storia d'amore che nasce a poco a poco, mettendo da parte pregiudizi e indiscriminazioni razziali, che riguardano la propria classe sociale di appartenenza, contornata allo stesso tempo, da quelli che si dimostrano essere grandi e a volte, gravi problemi, che una vera famiglia, purtroppo orfana di entrambi i genitori, è costretta ad affrontare ogni giorno, cercando di superare episodi tristi e dolorose ferite interne.

“Aiuterebbe – le chiese lui in tono gentile – avere una spalla su ci piangere?”
Amelia si sforzò di nascondere quanto quella domanda la turbasse.
“Vi ringrazio, ma no. Piangere è solo una perdita di tempo.”
“Piangere è abbreviare la profondità del dolore.”
“E' un proverbio rom?”
“Shakespeare”.
La scrutò, vedendo troppo, leggendo quello che si nascondeva sotto la sua calma apparente.
“Avete degli amici che vi aiuteranno a superare tutto questo. Ed io sono uno di loro.”

Come ho già menzionato, troviamo evidenti collegamenti alla serie precedente, altrettanto famosa e molto bella, ritrovando con mio immenso piacere, in un particolare cammeo in questa storia, l'esuberante e simpaticissima Lillian, Lady Westcliff, conosciuta nel secondo libro con il titolo: Accadde in Autunno.

“Non fatele male!” Gridò in tono ansioso Beatrix. “ E' un animaletto domestico!”
Gli occhi dei commensali si spostarono dalle mani di Cam
al viso mortificato della piccola Hathaway.
“Un animale domestico? Che sollievo!” disse Lady Westcliff imperturbabile,
fissando dall'altra parte della tavola il viso impassibile del marito.
“Pensavo che fosse una nuova prelibatezza inglese che stavamo servendo”.

In conclusione, posso aggiungere che la lettura, oltre ad essere piacevole, divertente e molto dinamica, è arricchita quel tanto che basta da un pizzico di mistero che svelerà la triste situazione di Leo, Lord Ramsay e anche da un tocco di modernità – vedasi i razzi esplosivi del capitano Swansea - conducendo questo libro, senza alcun dubbio, tra i miei preferiti e tra quelle che saranno riletture future gradite.



L'autrice

Lisa Kleypas è nata in Texas, Stati Uniti nel 1964.
E’ autrice di romanzi rosa storici e contemporanei.
Ha sempre amato leggere, soprattutto il genere romance. Ha cominciato a scrivere i suoi romanzi durante la pausa estiva dallo studio di scienze politiche al Wellesley College.
E’ una scrittrice di romanzi rosa a tempo pieno e i suoi romanzi scalano la vetta delle classifiche, ha venduto milioni di copie in tutto il mondo e i suoi libri sono stati tradotti in quattordici lingue differenti.
Lisa vive a Washington con il marito e i loro due figli.



A presto


3 commenti:

Emy ha detto...

Belle recensioni e begli estratti!
E' già nella mia lista. La famiglia Hathaway sembra molto interessante e ben assortita.
Ho conosciuto la saga delle audaci zitelle con "Accadde in autunno" e sono riuscita a recuperare nell'usato anche "Segreti di una notte d'estate" e "Peccati d'inverno", che leggerò presto. Mi manca solo il libro su Daisy (almeno credo), sapreste dirmi il titolo? =)

Ps: vorrei averla io una maledizione come quella di Cam^^.

Arianna1989 ha detto...

@Emy: grazie mille ^_^

Il libro di Dasy si chiama Scandalo in primavera =) e poi c'è anche uno spin-off della serie che si intitola Magia di un amore e parla delle sorelle di Marcus Westcliff =)

Non sei l'unica a voler avere quella maledizione xD eh che caspita xD

Emy ha detto...

Grazie mille per le informazioni, prendo subito nota. =)

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?