neve

lunedì 4 aprile 2011

Recensione "Il cammino dell'Eros" di C.Contilli e L.Gay

Ciao a tutti!!
Oggi sono qui per proporvi la recensione de:

"Il cammino dell'Eros" di Cristina Contilli e Laura Gay


Casa editrice: Lulu.com
Pagine: 135 c.ca
Prezzo
: 13.60
Data Pubblicazione
: 2011
ISBN
: 9781446740873


Trama: Dopo il buon riscontro ottenuto dal romanzo epistolare “Un amore mai dimenticato: Silvio Pellico e Cristina Archinto Trivulzio” (Lulu.com, 2010) e dal rosa paranormale “I misteri di Goodrich Court” (Lulu.com, 2010), Cristina Contilli e Laura Gay tornano con un nuovo libro, scritto a quattro mani, in cui propongono una serie di racconti erotici a sfondo storico che si svolgono tra il 1500 e il 1900 e che descrivono l’amore intenso e passionale da un punto di vista femminile e in particolare dal punto di vista di una serie di famose muse e artiste vissute nei secoli passati, dalla Fornarina di Raffaello alla Carolina Zucchi di Francesco Hayez, dalla cortigiana Odette modella di pittori nell’Inghilterra dell’800 a Kiki De Montparnasse, ispiratrice negli anni ’20 del ‘900 delle fotografie surrealiste di Man Ray, una carrellata di affascinanti protagoniste, dotate di pochi pudori, ma ricche di libertà e coraggio nell’affrontare la vita, nell’intimità… e non solo…


La mia recensione:

Questo libro è composto da dieci racconti erotici scritti a 4 mani da Cristina Contilli e Laura Gay che coprono un'arco di tempo dal 1500 al 1900. L'amore più carnale di alcuni racconti, unito a quello più romantico di altri contribuisce a rendere quetsa raccolta una piccola perla letteraria. Le due autrici hanno stili complementari che rendono la lettura scorrevole e piacevole ed anche se ad una prima lettura il modo di scrivere di Cristina e Laura può sembrare simile, approfondendo i vari racconti si coglie benissimo il timbro unico di ciascuna autrice. Nel cammino dell'eros troviamo racconti che coinvolgono artisti realmente esistiti, da Raffaello a Ayez e personaggi inventati, ad esempio i due partigiani dell'ultimo racconto. Una caratteristica del libro che mi è molto piaciuta è stata la scelta di inserire moltissime immagini raffiguranti le opere dei personaggi citati oppure ritratti e foto dell'epoca che danno un tocco in più di realtà storica. Leggere questo libro significa non solo percorrere le vicende amorose, le passioni dei protagonisti ma anche fare un viaggio nell'arte del periodo. Il ruolo predominante in ogni racconto è occupato dalle donne, che con la loro delicatezza fisica unita alla forza d'animo sanno conquistare il cuore e la mente dell'uomo desiderato. Ampio spazio è dedicato alla storia di Camille Claudel, scultrice parigina dalla vita tormentata e soprannominata la donna dalla bellezza triste. Un romanzo a quattro mani veramente ben riuscito.


A presto!

Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?